Collaborare con le associazioni animaliste per aiutare i nostri amici animali

Purtroppo di nuovo i nostri amici animali sono messi in pericolo a causa di qualche scriteriato che ha sparso bocconi avvelenati in alcune zone di Fidenza. Invito, quindi, tutti alla massima attenzione e a segnalare alla Polizia municipale qualsiasi attività sospetta. Quello dei bocconi avvelenati é un problema da affrontare e risolvere, anche perché un boccone potrebbe finire in mano a un bambino. Credo che su questo, come su altri temi legati e al benessere animale (come gli abbandoni o il randagismo), sia necessario collaborare con le associazioni animaliste e stilare un regolamento per consentire loro di avviare un’attività di vigilanza legata alle tematiche del benessere animale e limitare fenomeni odiosi come gli abbandoni di cani e gatti e, appunto, i bocconi avvelenati.

Francesca Gambarini – Capogruppo Forza Italia Fidenza

Fidenza, Gambarini (FI): “Il Comune emani un’ordinanza antibotti”

                                                                             Al Sindaco

All’Assessore competente

 

Interrogazione a risposta scritta

Oggetto: ordinanza antibotti

PREMESSO CHE

– In occasione dei festeggiamenti di Capodanno, il Comune di Fidenza in passato ha emanato un’ordinanza antibotti per limitare l’utilizzo di fuochi d’artificio e petardi la notte fra il 31 dicembre e il 1° gennaio;

RITENUTO CHE

– Limitare l’utilizzo di botti in occasione dei festeggiamenti di Capodanno è un segno di civiltà e una dimostrazione di sensibilità verso gli animali e la loro salute. Nello stesso tempo, si diminuirebbe anche il rischio di incidenti e infortuni legati all’utilizzo errato di fuochi d’artificio e petardi;

SI INTERROGANO IL SINDACO E LA GIUNTA PER SAPERE

– se il Comune di Fidenza emanerà anche quest’anno un’ordinanza antibotti e, se si, quali limitazioni e quali sanzioni verranno previste.

 

Fidenza, 8 dicembre 2015

Francesca Gambarini

Capogruppo Forza Italia

 

 

 

 

 

 

 

Una città a misura d’uomo e di animale

Insieme ad Alessio Quarantelli hanno incontrato le associazioni animaliste del territorio. Nel nostro programma abbiamo previsto numerose proposte per il benessere animale tra cui la creazione del corpo delle Guardie Zoofile Volontarie che assieme alla polizia municipale potrà prevenire e sanzionare i maltrattamenti. È inoltre nostra intenzione combattere il randagismo anche attraverso campagne di sterilizzazione ed educare la cittadinanza ad un comportamento maggiormente responsabile. Inoltre maggiore cura va prestata verso le strutture di accoglienza degli animali domestici. I canili non devono più essere prigioni a vita, ma devono diventare centri per il benessere animale. Potenzieremo l’anagrafe canina rendendo pubblici i dati su cucciolate, decessi, ecc. Occore costruire nuove aree di sgambamento nelle zone della città che ne sono sprovviste e provvedere ad una puntuale manutenzione di quelle esistenti. Le associazioni sono una risorsa preziosa per l’azione dell’amministrazione comunale, pertanto vogliamo costituire una consulta per la tutela e il benessere animale. Per il Comune sarebbe un valore aggiunto potersi avvalere dell’esperienza delle associazioni che da anni sono presenti sul territorio. Attraverso un confronto continuato e approfondito con chi quotidianamente spende il proprio tempo libero e conosce i problemi degli animali si potranno implementare politiche pubbliche efficenti ed efficaci per promuovere il benessere animale. Infine vogliamo creare un’isola felice, un piccolo cimitero, dedicato agli animali dove poterli ricordare.