Aspettando BorgoFood, Gambarini (FI) replica ad Amigoni

Aspettando BorgoFood, Gambarini (FI) replica ad Amigoni

FIDENZA, 28 mag. – “Ci risiamo: l’amministrazione comunale, di nuovo, cerca di confondere le idee ai cittadini mischiando le carte in tavola. Lo fa anche oggi, parlando dei costi di Aspettando BorgoFood e smentendo quanto da loro stessi scritto nella delibera di giunta 90 dell’11 maggio 2018. Nel documento si parla di circa 200 mila euro stanziati per Aspettando BorgoFood, manifestazione prevista per l’8, 9 e 10 giugno e organizzata da un’associazione piemontese. Il programma dell’evento riportato in delibera indica eventi per quei tre giorni. Ci chiediamo, poi, perchè non si sia deciso di coinvolgere e valorizzare soprattutto i produttori di formaggio e vino locali, dando loro una grande vetrina. Si è invece preferito puntare anche su prodotti che poco e niente c’entrano con Fidenza, come il pecorino o lo champagne. Parlando, invece, della mostra all’ex liceo (unico evento che proseguirà dopo il 10 giugno), scopriamo oggi che per il suo allestimento sono stati stanziati circa 50 mila euro con la determina dirigenziale 432 del 22 maggio 2018. Amigoni parla di due mesi di eventi, approfondimenti e incontri ma nella delibera dell’11 maggio non ce n’è traccia. Ci auguriamo che l’assessore volesse dire che verranno organizzati altri eventi, stavolta a costo, per animare la città per due mesi. Detto questo, date le cifre spese, ci auguriamo veramente che Aspettando BorgoFood sia un successo per la città e che generi entrate tali da organizzare altri eventi senza ulteriori spese. E aspettiamo di vedere il nuovo sito che costerà 40 mila euro!”. Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr) replica all’assessore Franco Amigoni.

Fidenza, 200 mila euro spesi per Aspettando Borgofood. Gambarini (FI): “Cifra troppo alta. Si poteva spendere meno”

Fidenza, 200 mila euro spesi per Aspettando Borgofood. Gambarini (FI): “Cifra troppo alta. Si poteva spendere meno”
FIDENZA, 26 mag. – “Siamo ben lieti di venire a sapere che a Fidenza a giugno ci saranno 3 giorni di festa. Ci auguriamo che siano tre giornate di svago e divertimento per tutti e che arrivino a Fidenza visitatori anche da fuori città. Riteniamo, però, doveroso fare un’operazione verità e dire alla città quanto costeranno questi 3 giorni: 198 mila euro. Lo leggiamo nella delibera di giunta 90 dell’11 maggio 2018. Dato che non c’erano abbastanza soldi, è stata anche disposta una variazione di bilancio di 100 mila euro. Usando, cioè, risorse che dovevano essere utilizzate per altre cose. Ad esempio, si usano 30 mila euro che erano stati destinati al superamento della criticità idrogeologica. Quello che ci chiediamo è se non si potesse organizzare questi tre giorni di festa (che, ripetiamo, ci auguriamo abbiano successo) spendendo meno. Continuando la nostra operazione trasparenza, dalla delibera 91 dell’11 maggio 2018 veniamo a sapere che sono stati stanziati quasi 40 mila euro per il nuovo sito web. Ci auguriamo che il nuovo sito sia di facile consultazione e che consenta ai cittadini di reperire la documentazione che attualmente risulta quasi impossibile rintracciare”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza.