Elezioni regionali. Presentata la lista Cambiamo! – Popolo della Famiglia. Francesca Gambarini tra i candidati

Elezioni regionali. Presentata la lista Cambiamo! – Popolo della Famiglia. Francesca Gambarini tra i candidati

BOLOGNA, 23 dic. – “E’ stata presentata ufficialmente in conferenza stampa a Bologna alla presenza di Giovanni Toti, governatore della Liguria, e della candidata presidente per il centrodestra Lucia Borgonzoni la lista civica che alle imminenti elezioni regionali, riunirà Cambiamo!, il Popolo della Famiglia e altre realtà civiche. Per la provincia di Parma il nuovo movimento politico fondato da Toti, punta su Francesca Gambarini, cofondatrice di Cambiamo!. “Oggi siamo qui perchè vogliamo cambiare l’Emilia Romagna. Vogliamo dare il nostro contributo portando fino all’ultimo voto a Lucia Borgonzoni. Perchè oggi siamo davvero ad un passo dal poter cambiare la Regione – spiega Gambarini – . Non siamo visionari o folli, semplicemente siamo persone che antepongono gli interessi del proprio territorio a quelli personali. Avremmo potuto scegliere strade più semplici e comode ma abbiamo invece voluto metterci a totale disposizione del progetto di regione di Lucia Borgonzoni e del centrodestra. Un progetto per una regione libera dalle incrostazioni di potere rosso e dal sistema clientelare della sinistra”. Concentrandosi poi sul territorio di Parma, Gambarini ha elencato alcuni dei temi su cui si batterà in questa campagna elettorale: “La priorità è la sanità, settore in cui la sinistra continua a negare i problemi, a partire delle liste d’attesa per arrivare agli scandali Pasimafi e Conquibus. Davvero va tutto bene? Io dico di no! Altra priorità sono le infrastrutture di cui la nostra provincia ha bisogno e che sono tante. Infine, non dobbiamo dimenticarci dell’ambiente, con il grande punto interrogativo delle bonifiche, e del consumo di suolo, che dobbiamo fermare davvero dopo che il Pd di Bonaccini con il braccio armato delle coop rosse (ora in gran parte fallite lasciando sul lastrico centinaia di famiglie) ha cementificato in ogni punto possibile, distruggendo anche il commercio nelle nostre città”. Francesca Gambarini, 41 anni, imprenditrice da diversi anni impegnata nella politica del nostro territorio, sarà accompagnata in questa avventura elettorale da Jacopo Rosa e Arnaldo Morsia insieme a Leila Zanichelli, rappresentante del Popolo della Famiglia, e Francesco Rutelli, rappresentante di Idea.

Presentata la coalizione per Andrea Scarabelli sindaco

Uniti per Fidenza. Stamattina in piazza Ponzi, all’ombra degli ecomostri simbolo del malgoverno della sinistra a Fidenza, la coalizione guidata dal candidato sindaco Andrea Scarabelli si è presentata ufficialmente alla città. Fanno parte della coalizione la lista civica Uniti per Fidenza – Scarabelli sindaco, che riunisce Rete Civica e Svolta Civica, Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia. Davanti a un numeroso ed attento pubblico Scarabelli, insieme a Domenico Muollo (Fdi), Francesca Gambarini (FI) e Samantha Parri (Lega) hanno illustrato le idee alla base della coalizione. Presenti, tra gli altri, anche Simona Ferrari (Svolta Civica) e Luca Pollastri (Rete civica).

LE DICHIARAZIONI

Andrea Scarabelli (candidato sindaco e lista civica Uniti per Fidenza)Noi vogliamo impegnarci per una nuova visione di Fidenza perché la nostra città possa essere un luogo vivo e sicuro per le nostre famiglie e i nostri giovani.  Abbiamo voluto trovarci stamattina in questa piazza per presentare la nostra coalizione perché è il simbolo del degrado raggiunto dopo anni di amministrazione di centro sinistra. Noi vogliamo promettere concretezza e serietà. Non vogliamo candidare Fidenza alle Olimpiadi del 2030 ma vogliamo concretezza. Vogliamo costruire un sistema di welfare che consenta di far ritornare a Fidenza gli anziani ricoverati fuori Comune, vogliamo mettere in sicurezza piste ciclabili e marciapiedi e ridisegnare la viabilità per fare in modo che ci possa spostare tranquillamente in bici per la città. Non promettiamo la luna ma semplicemente ci impegneremo a creare le condizioni per una città migliore. Non abbiamo la soluzione in tasca e perciò coinvolgeremo tutte le realtà fidentine per arrivare ad un obiettivo comune nella massima trasparenza perchè tutti devo sapere come vengono usati i soldi pubblici

Domenica Muollo (FdI) Uno dei punti cardine del nostro programma è l’attenzione alla famiglia. Le famiglie sono il cuore della comunità e dobbiamo sostenerle ed accompagnarle, facilitando l’ingresso ai servizi e rimodulando le tariffe. La nostre attenzione sarà sia verso le giovani coppie, sia verso le famiglie con figli o con anziani e disabili a carico. Vogliamo creare un fisco a misura di famiglia e un Comune amico.

Francesca Gambarini (FI) Abbiamo scelto questa piazza perchè rappresenta il malgoverno della sinistra a Fidenza. Siamo sotto le due torri (di cui una fallita) per le quali ci hanno indebitato per 40 anni e in uno spazio che la sera diventa un piccolo Bronx. A pochi passi da noi, la piazza della Stazione, enorme ed inutilizzata. Aver realizzato questo scempio significa considerare la città cosa propria. E’ questo che ha fatto la sinistra e a questo noi diciamo no. Rivedere la viabilità, a partire proprio da piazza Repubblica e dal tunnel di via Mascagni utile solo ad alcuni, sarà il nostro primo impegno. Forza Italia si batte da sempre contro il sistema e continuerà a farlo con un gruppo fatto da tanti volti nuovi di persone competenti guidate da una persona libera come Andrea Scarabelli.

Samantha Parri (Lega)Questa piazzetta è l’emblema di come Fidenza non sia più sicura. Nessuno di noi si sentirebbe tranquillo a passare di qui la sera. Ci impegneremo per cambiare tutto questo. Miglioreremo l’organizzazione della polizia locale in modo che si concentrino sul controllo del territorio h24, anche grazie alle nuove tecnologie e a telecamere funzionanti e presidiate 24 ore su 24. Una Fidenza sicura è una Fidenza in cui tutti vivono meglio.