Massari mi chiede una mano ma rifiuta il confronto pubblico…

Dopo avere sostenuto che ci pensano Renzi e i parlamentari locali, il candidato Massari mi chiede una collaborazione per portare avanti i suoi progetti: certo, se sarò sindaco terrò conto di ciò che di buono è stato proposto durante questa campagna elettorale; che si tratti di proposte del candidato Amoruso o Galli o Massari o Nardella o Rigoni – in rigoroso ordine alfabetico!
Per quanto riguarda l’intervento dei parlamentari del Pd, nella passata amministrazione abbiamo già registrato l’impegno del senatore Pagliari nel patrocinare, per esempio, una causa pagata a caro prezzo da noi fidentini e poi  persa: se i risultati dei parlamentari di Parma per Fidenza sono questi, abbiamo motivo di essere molto preoccupati…
Massari mette al centro del progetto turistico i percorsi religiosi, speriamo che serva a fargli capire che la religiosità è un elemento essenziale dell’essere umano e non uno strumento turistico. In ogni caso, una mano al turismo fidentino potremmo già darla realizzando il parcheggio per gli autobus di turisti che vorrebbero andare a visitare il Duomo ma non possono. Basterebbero due autobus di turisti al giorno per superare le previsioni del candidato della sinistra. In compenso, si sta completando un parcheggio per le biciclette da oltre un milione di euro a servizio della stazione. Non che non ci sia il bisogno ma, magari, si poteva utilizzare gran parte di questi soldi per costruire una sezione di scuola materna o un pezzo di asilo nido…
I servizi alle giovani famiglie sono, infatti, una delle nostre priorità. Uscire dalla crisi vuole anche dire mettere le giovani famiglie nelle condizioni di approcciarsi al mondo del lavoro senza tutte le difficoltà che comportano la gestione dei figli ed evitando di doverle portare a decidere tra figli e lavoro. Io immagino una Fidenza che analizzi i bisogni con sensibilità nuova e predisponga le risposte per alleviare le difficoltà di chi quotidianamente si trova a gestire famiglia, lavoro e altro. Vogliamo armonizzare i servizi della città alle esigenze di tutti Massari  tende a pensare ai contenitori, noi  pensiamo prima ai contenuti! Sarò di parte, ma Fidenza ha bisogno di un sindaco donna!
Infine, ricordo a Massari che io sono da sempre pienamente disponibile a confrontarci sui temi e che, nonostante a lui sembri che non ci sia più tempo, lo invito ad un confronto pubblico da tenersi al più presto.