Parma, Forza Italia: “Combattere l’emergenza furti sia una priorità”

“E’ allarme criminalità a Parma. Di nuovo. Ce lo dicono le pagine
della Gazzetta e le centinaia di messaggi scritti sui social network
da cittadini allarmati, preoccupati e spaventati”. Lo affermano Paolo
Buzzi, capogruppo di Forza Italia a Parma, e Francesca Gambarini,
capogruppo di Forza Italia a Fidenza. “Sappiamo bene che nessuno ha la
bacchetta magica per risolvere i problemi, ma non si può più andare
avanti così. E’ evidente che la lotta ai furti nelle case e nelle
aziende dei parmigiani deve diventare la priorità per chi si occupa di
sicurezza. Sindaco, questore e prefetto se ne rendano conto e,
insieme, diano indicazioni alle forze dell’ordine in modo che la loro
attività si concentri sull’emergenza furti. Il primo obiettivo deve
essere far tornare i cittadini ad essere sereni e a poter dormire
tranquilli la notte. Sappiamo che la coperta è corta: si stabiliscano
quindi delle priorità e si accantonino almeno temporaneamente le altre
cose. Ad esempio, ci si dedichi meno a programmare l’accoglienza dei
profughi per concentrarsi sulla lotta alla criminalità. Anche la
polizia municipale dovrebbe lavorare sull’emergenza furti, che chi di
dovere sta evidentemente sottovalutando. Gli agenti della municipale
dovrebbero pattugliare le nostre strade non per fare multe a tutto
spiano ma per vigilare sulla sicurezza delle nostre case. Chiediamo,
perciò, al sindaco Pizzarotti, all’assessore Casa e al comandante Noè
di rivedere il tiro, facendo in modo che la municipale si occupi di
sicurezza, non di multe. Siamo sicuri che è anche quello che
vorrebbero gli agenti stessi. E’ surreale, però, che quasi nessuno
protesti per questa situazione, se fosse successo qualche anno fa,
sarebbero tutti scesi in piazza a chiedere le dimissioni del sindaco”.