Caso outlet, Gambarini (Fi): “Il sindaco faccia chiarezza su un eventuale coinvolgimento del Comune”

FIDENZA, 26 maggio – “Il sindaco di Fidenza Massari, nonostante ami molto apparire su giornali per vantarsi di qualsiasi cosa, ultimamente sembra sparire nel nulla quando le notizie che circolano non gli aggradano. Non una parola abbiamo sentito sul fallimento della coop Di Vittorio dopo l’intervista rilasciata dai curatori e nemmeno una parola su un’altra vicenda che sta occupando anche le pagine di quotidiani nazionali. Ossia il contenzioso tra la società proprietaria del Fidenza Village e uno degli imprenditori che lavorano nei negozi dell’outlet. Non è mia intenzione entrare nel procedimento che vede contrapposti il Village e l’imprenditore. Leggendo i giornali, però, pare di capire che in questa faccenda sia coinvolto anche il Comune. Infatti su un quotidiano locale online leggiamo: “Infine, nel luglio dell’anno scorso, il Tribunale ha anche accertato la falsità della Scia [….] questione che coinvolge anche il Comune di Fidenza, che non ha segnalato d’ufficio la falsità della Scia”. Il Comune deve dare spiegazioni e chiedo che ne venga data comunicazione al primo Consiglio comunale utile. Per sicurezza, presenteremo un’interrogazione in modo che l’amministrazione sia obbligata a riferire su questa notizia di stampa. E’ vero o no che il Comune non avrebbe segnalato d’ufficio la presunta falsità della Scia? E, se esiste un’indagine della Procura, il Comune a che titolo è coinvolto? Aspettiamo risposte dal sindaco Massari”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr).