Nevica e l’Emilia rossa va in tilt

Nevica. E l’Emilia rossa va in tilt. Come se non avesse mai nevicato prima d’ora. Era una nevicata ampiamente prevista da giorni ma ha, comunque, bloccato tutta la Regione. Migliaia di famiglie sono rimaste senza elettricità per giorni con tutte le conseguenze del caso. Bambini, anziani e disabili sono stati lasciati al freddo e al buio. Interi paesi sono rimasti isolati senza che nessuno si interessasse dei residenti. Qualcuno li risarcirà dei danni subiti? Siamo nel 2015 ed Enel non riesce a garantire il servizio. Perché? E che dire dell’autostrada? Bloccata! Possibile che nessuno abbia ascoltato le previsioni del tempo? Nessuno ha pensato che, magari, se da giorni si parlava di questa nevicata ci si sarebbe dovuti attrezzare per tenere l’autostrada pulita? Invece no, si è preferito far bloccare tutto, impedendo alle persone di andare a lavorare e costringendo i camionisti a tornare indietro o a percorrere la via Emilia. Via Emilia che, tra l’altro, era in condizione pietose. Tutto questo in Emilia Romagna, governata da sempre dalla sinistra. Dov’erano le province e i comuni? Gli amministratori erano impegnati a scrivere su Facebook per far la gara a chi fosse più bravo? Ora ci vengono a dire che è stato un evento imprevedibile e di dimensioni straordinarie. Insomma, la colpa dei disagi non è di nessuno. In effetti, tutta l’Emilia, salvo poche eccezioni, è governata dal Partito democratico e sappiamo bene che la sinistra non ha mai colpa. Fatto sta che, ancora una volta, ci troviamo a contare i danni del maltempo. La nevicata di alcuni anni fa non ha insegnato niente alla Regione? Non è possibile arrivare sempre dopo, è ora di pensare al nostro territorio, sempre più fragile.

Francesca Gambarini

Capogruppo Forza Italia Fidenza