ControCorrente incontra Mario Giordano

“I pescecani? Sono gli affaristi che fanno soldi mentre l’Italia affonda. Noi ‘fessi’ non dobbiamo rassegnarci e dobbiamo combatterli. La nostra arma è l’onestà”. Lo ha detto Mario Giordano, direttore del TG4, che ieri ha presentato il suo ultimo libro “Pescecani” al TPalazzo (strada al Duomo, 7, Parma).
L’incontro, molto partecipato dal pubblico, è stato organizzato dall’associazione culturale ControCorrente.
Introdotto da Alice Brambilla e Antonella Amore – entrambe socie dell’associazione – , Mario Giordano ha raccontato le storie dei “pescecani” di cui parla nel suo libro, che attraversano tutti i settori della nostra società. “La politica ha perso il contatto coi cittadini e i vitalizi sono il simbolo di una politica che non si è fermata davanti a nulla – ha spiegato Giordano – . Questo è un male: è per questo che comandano i pescecani. Il più grande esempio è Mafia capitale. La giunta può essere di centrodestra o di centrosinistra ma gli affaristi continuano a fare soldi sui nostri problemi”. Il direttore del TG4 ha, quindi, fatto alcuni esempi di pescecani.
Ad esempio il manager che si aumenta lo stipendio, mentre licenzia gli operai. Infine, ha invitato i cittadini onesti – “i fessi – a non rassegnarsi. “Da una parte abbiamo mafia capitale, dall’altra i suicidi causati dalla crisi. E’ questo che deve farci indignare e farci volere una giustizia giusta. Se ci rassegniamo, pensando che è il mondo che va così, facciamo vincere i pescecani”. Prima di lasciare spazio alle tante domande del pubblico, è intervenuta Francesca Gambarini, presidente di ControCorrente, che ha evidenziato “le difficoltà incontrate da chi non si rassegna e vuole denunciare ciò che non va”.