Attentati Parigi, Gambarini (FI): “Basta buonismo, è tempo di reagire”

“L’Europa è stata di nuovo colpita. Adesso, non venitemi a parlare di inutili marce per la pace! A Parigi, sono stati colpiti i simboli della vita quotidiana: una sala concerti, un ristorante, lo stadio. Non possiamo più stare tranquilli. Cammini per strada e ti sparano… I killer gridavano “Allah è grande”. In Italia non possiamo chiudere gli occhi e far finta di niente. L’8 dicembre inizia il Giubileo. Dobbiamo chiudere le frontiere e blindare Roma. Serve il massimo stato di allerta. E ci dicono “Roma sarà sicura, ma non blindata”? Come si può non capire? Il tempo del buonismo è finito, dobbiamo reagire. Reagire con tutta la forza che abbiamo altrimenti soccomberemo. Basta morti innocenti! Un abbraccio alle famiglie delle vittime, mi unisco al loro dolore”. Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr), commenta gli attentati di Parigi.

Je suis Charlie

“Il terrorisimo islamico è arrivato in Europa: stamattina a Parigi più di 10 persone sono state uccise al grido di “Allah è grande”. La loro colpa quella di aver esercitato la loro libertà di espressione. Sono profondamente addolorata per quanto successo e esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza alle famiglie delle vittime. Quanto successo è gravissimo: l’Europa ora deve affrontare seriamente il problema. Basta buonismo e basta con l’accogliere tutti indistintamente. La voce dell’Islam moderato non si sente; questa dà la consapevolezza che non esiste”. Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr) commenta l’attentato di Parigi.