Chi si ricorda della stazione di Pontetaro?

Al Presidente dell’Unione Terre Verdiane

All’Assessore competente

Oggetto: Linea ferroviaria Parma-Fidenza-Salsomaggiore Terme

PREMESSO CHE

  • nel dicembre 2003 veniva sottoscritta l’Intesa Generale Quadro tra Ministero Infrastrutture e Trasporti e Regione Emilia-Romagna;
  • all’interno dell’intesa veniva dedicato un paragrafo alla linea ferroviaria in oggetto “….riqualificazione della infrastruttura e potenziamento del servizio (compreso nuovo materiale rotabile)….”;
  • nel 2005 veniva inaugurato il primo treno Minuetto partendo dalla stazione di Salsomaggiore Terme e che in quella occasione l’Assessore Regionale dei Trasporti annunciava la creazione di due nuove stazioni sulla tratta (1 a livello del complesso ospedaliero di Vaio e 1 in località Pontetaro comune di Fontevivo);

 

CONSTATATO CHE

  • a distanza di 5 anni della messa a disposizione da parte del Ministero della Infratrutture e dei Trasporti del nuovo materiale rotabile (esattamente il 18 maggio 2010) viene sottoscritto il programma d’area “Azioni a sostegno dell’insediamento dell’Agenzia per la Sicurezza Alimentare a Parma” tra Regione Emilia- Romagna, Provincia di Parma, Comune di Fidenza e Comune di Salsomaggiore Terme;

CONSIDERATO CHE

  • viene ritenuta prioritaria la realizzazione della stazione di Pontetaro;
  • il sottoscrittore dell’iniziativa “Costruzione nuova stazione ferroviaria Pontetaro” viene individuato nella Provincia di Parma e che vengono messe a disposizione le risorse necessarie alla realizzazione dell’opera con l’impegno ad iniziare i lavori entro giugno 2011;
  • l’Amministrazione Provinciale si impegnava a coordinare le azioni necessarie con i Comuni interessati nella fattispecie il Comune di Fontevivo;
  • nel 2013 il mancato inizio dei lavori è oggetto di un atto ispettivo dell’allora capogruppo del PDL in Regione Emilia Romagna Gianguido Bazzoni che ricevette risposta dall’Assessore competente che annunciò la presenza di alcuni problemi tecnici in via di risoluzione;
  • giunti ora nel 2015 nulla si riscontra rispetto a questa infrastruttura;

SI INTERROGA IL PRESIDENTE E L’ASSESSORE COMPETENTE  PER SAPERE

  • se, data l’importanza di quest’opera per il potenziamento del trasporto pubblico su ferro con evidente beneficio dal punto di vista ambientale ed economico rispetto all’utenza (in particolare per i comuni di Fontevivo e Fontanellato appartenenti all’Unione Terre Verdiane), a distanza di tanti anni sono stati risolti i ventilati problemi tecnici;
  • se il Presidente di Terre Verdiane e la sua Giunta intendono prendere iniziative, anche con la Provincia quale ente sottoscrittore dell’accordo, affinchè quest’opera, da anni in programma e con risorse auspichiamo ancora disponibili, giunga a compimento

 

Fidenza , 27 aprile 2015

Francesca Gambarini

Consigliere Forza Italia