Fidenza, Gambarini (FI): “Perchè il canile non è stato realizzato su un terreno del Comune?”

Il canile non è stato costruito su un terreno di proprietà comunale, ma su un terreno che a breve sarà messo all’asta. E’ lo sconcertante fatto che emerge dalle dichiarazioni rilasciate dal vicesindaco Giancarlo Castellani. Il canile, la cui inaugurazione spero sia veramente ormai imminente, è stato costruito su un terreno di proprietà di Soprip, una società fallita che ha avuto tra i suoi presidenti anche un attuale consigliere regionale Pd. In seguito al fallimento, il terreno è stato messo in vendita e il vicesindaco ci dice anche che il Comune parteciperà all’asta per acquistarlo e che i soldi sono già a bilancio. Domanda: e se l’asta la vince qualcun’altro il canile che fine fa? E il bosco urbano (anch’esso all’asta) che doveva essere il fiore all’occhiello delle passate amministrazioni di centro sinistra? Il dirigente dei Servizi tecnici comunali ha qualcosa da dirci? Si tratta, infatti, del risultato di una scelta fatta molti anni fa, ancora prima che venisse approvata la realizzazione del canile. Non se ne è mai parlato finchè non è apparso sul web l’annuncio della vendita all’asta del terreno in questione. Leggendo l’articolo pubblicato sulla stampa non è chiara quale utilità abbia avuto per il Comune di Fidenza questo accordo fatto con Soprip dalle vecchie amministrazioni di centrosinistra. Accordo che, a dirla tutta, pare piuttosto nebuloso. Ancora meno chiaro appare perchè non si sia acquisita l’area appena Soprip è fallita nel 2014. Le spiegazioni probabilmente sono da ricercare a palazzo Porcellini, dato che le amministrazioni cambiano, ma il dirigente no.

Fidenza, Gambarini (FI): “Bene la conclusione dei lavori al canile”

Dopo più di 4 anni finalmente il nuovo canile di Fidenza sembra essere ormai pronto. E’ una bellissima notizia perché i nostri amici a quattro zampe potranno avere una sistemazione più decorose e avere tutte le cure necessarie in attesa di essere adottati. Ringrazio di cuore i volontari dell’associazione Argo che, da anni, gestiscono il canile di Fidenza con passione, rendendo un grande servizio a tutta la città. Spiace, però, constatare che anche in questo caso l’amministrazione guidata dal sindaco Massari si attribuisce meriti che non ha. Il progetto per la realizzazione del nuovo canile è stato approvato dal Consiglio comunale nell’aprile 2012 con il voto sia dell’allora maggioranza, sia dell’allora minoranza. Si tratta, quindi, di un’opera pensata, finanziata e avviata dalla precedente amministrazione. Detto questo, spero che ad opera ormai ultimata i tempi possano essere rispettati in modo da poter dare ai cani ospiti del canile una sistemazione decorosa e consentirgli di vivere dignitosamente in attesa di trovare una famiglia che li adotti.

L’interrogazione di Giuseppe Comerci sul canile di Fidenza

Fidenza, 30 marzo 2015

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Oggetto: Nuovo Canile “Terre verdiane”

Il sottoscritto Consigliere Comunale Giuseppe Comerci, ai sensi dell’articolo 33 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale;

Premesso che:

  • Il Consiglio Comunale ha approvato la realizzazione del nuovo canile con deliberazione n°9 del 12 aprile 2012;
  • Numerosi cittadini segnalano lo stato di abbandono di una struttura che appare terminata e pronta all’uso;

Considerato che:

  • La struttura si trova in una zona isolata, facilmente accessibile a chiunque;
  • Il nuovo canile al momento non è controllato da nessuno e pertanto facilmente soggetto ad atti vandalici;
  • Eventuali atti vandalici andrebbero a rovinare una struttura nuova con un conseguente aggravio di costi;

Interroga il Sindaco e la Giunta al fine di conoscere:

  • Lo stato di avanzamento dei lavori e se corrisponde al vero che i lavori e il cantiere sono terminati;
  • La data di apertura della struttura e il trasferimento dei cani con la conseguente chiusura dell’odierno canile;
  • Le intenzioni dell’Amministrazione in merito alla gestione e all’affidamento della nuova struttura;
  • Se intende attuare delle misure urgenti al fine di mette in sicurezza l’area rendendola inaccessibile al fine di prevenire eventuali atti vandalici.

Il Consigliere Comunale

Giuseppe Comerci