Fallimento Di Vittorio, Gambarini (FI): “Situazione difficile ma il sindaco fa la vittima e minimizza”

Fallimento Di Vittorio, Gambarini (FI): “Situazione difficile ma il sindaco fa la vittima e minimizza”

FIDENZA, 29 lug – “Condividiamo le preoccupazioni espresse sulla stampa dai comitati soci della fallita cooperativa Di Vittorio. La situazione, nonostante ci sia chi – come il sindaco di Fidenza Massari – minimizza, è difficile dato che la strada per risolvere tutte le problematiche legate alla proprietà indivisa è complicata”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr). “In questa fase – prosegue Gambarini – ritengo siano tre le cose fondamentali: garantire il diritto all’abitazione ai soci assegnatari, trovare il modo per garantire il rimborso ai soci truffati ed evitare che i milioni di mutui contratti dalla Di VIttorio ricadano sui Comuni. Spiace vedere che il sindaco, invece di spiegare ai soci truffati come stanno le cose, si diverte a fare la vittima, noncurante del dramma che tante famiglie stanno vivendo. La coop Di Vittorio è fallita nel 2015 quando il Governo era espressione del centrosinistra (e il sindaco sbandierava ogni giorno i suoi rapporti fraterni con tutti i componenti del Governo) e un ministro era addirittura espressione di Legacoop. Perchè non si è chiesto con forza al Governo di allora di intervenire con modifiche legislative che rendessero più semplice il rimborso dei soci truffati? Forse perchè mettere mano al sistema del coop rosse vuol dire toccare equilibri che vanno avanti immutati da anni e anni? E Legacoop? In tanti non si è mai accorta di niente: per Legacoop alla Di VIttorio era tutto a posto. Ecco, ora potrebbe rimediare e accollarsi una parte maggiore (almeno il 50%) dei crediti dei soci truffati e dare loro respiro. E si prenda atto di una cosa: le coop emiliane sono fallite una dopo l’altra. E’ tempo di cambiare perchè il sistema di potere rosso non funziona più”.

Fallimento Di Vittorio, Gambarini (FI): “Rischio concreto che milioni di mutui ricadano sul Comuni. I fidentini ringrazino il Pd”

Fallimento Di Vittorio, Gambarini (FI): “Rischio concreto che milioni di mutui ricadano sul Comuni. I fidentini ringrazino il Pd”

FIDENZA, 10 mag. – “Non possiamo e non vogliamo fare fronte ad obblighi che vennero assunti dalla Di Vittorio”. Così diceva nel 2015, all’indomani del fallimento di Di Vittorio e Polis, Andrea Massari, sindaco di Fidenza ed ex amministratore della coop Di Vittorio. “Come suo solito, il sindaco l’aveva sparata grossa – commenta Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr) – . Oggi, a distanza di tre anni, il rischio che il 27 milioni di mutui che gravano sugli alloggi della coop Di Vittorio – se non tutti, una gran parte – ricadano sui Comuni (cioè sui cittadini) è più concreto che mai. Dagli ultimi sviluppi del fallimento, emerge infatti che trovare un acquirente per il patrimonio di alloggi della proprietà indivisa sia molto difficile e tanto più trovare un acquirente che si accolli anche gli oneri che gravano su tali alloggi. Il rischio che i mutui ricadano sui cittadini è davvero molto concreto. Se questa nefasta ipotesi diventasse realtà i fidentini devono aver ben chiaro chi ringraziare: la sinistra locale del fu Pci, poi Pds, poi Ds e oggi Pd. Non lo dico io, ma lo dicono i fatti, dato che illustri esponenti della sinistra fidentina hanno amministrato la Di Vittorio: fra questi l’attuale sindaco di Fidenza. E lo ha detto anche il capogruppo del Pd in Consiglio comunale: ‘la Cooperativa Di Vittorio e la sinistra fidentina sono stati parenti strettissimi per anni’, dichiarava il capogruppo”.

Coop Di Vittorio, Gambarini (FI): “Quale futuro per gli alloggi della proprietà indivisa?”

Coop Di Vittorio, Gambarini (FI): “Quale futuro per gli alloggi della proprietà indivisa?”

FIDENZA, 15 apr. – “E’ passato ormai oltre un anno da quando nell’aula del Consiglio comunale si è discusso del futuro degli alloggi a proprietà indivisa realizzati dalla cooperativa Di Vittorio, fallita, come ben sappiamo, sommersa dai debiti qualche anno fa. Le ipotesi in campo erano diverse: l’acquisto degli alloggi da parte di un terzo soggetto, il passaggio della proprietà al Comune o ad Acer, l’acquisto dei singoli appartamenti da parte degli inquilini stessi. Ci eravamo raccomandati con il sindaco, chiedendo, su una questione importante come questa che coinvolge centinaia di famiglie fidentine, che il Consiglio comunale (e quindi i cittadini) venisse informato sull’evolversi della situazione. Invece, come al solito quando si tratta di argomenti che poco gli piacciono, nessuna informazione dal primo cittadino. Immaginiamo che, comunque, la situazione, in oltre un anno qualche sviluppo avrà avuto. Ci auguriamo, a questo punto, che non si cada dalla padella alla brace facendo tornare la gestione a chi, in qualche modo, è legato al gruppo che ha portato al collasso la Di Vittorio“. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr).

MOZIONE: vendita alloggi coop Di Vittorio

Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio comunale

Mozione
Oggetto: vendita alloggi coop Di Vittorio

PREMESSO CHE
– Nel 1970 nella sala del Consiglio comunale di Fidenza è stata fondata la cooperativa Di Vittorio, una cooperativa di abitazione a proprietà indivisa. Nel corso degli anni la Di Vittorio ha realizzato 475 immobili, di cui 271 nel territorio del Comune di Fidenza;
– Il 29 dicembre 2014 il Tribunale di Parma ha decretato il fallimento della cooperativa Di Vittorio. Contestualmente, sono stati nominati due curatori fallimentari ed è stato disposto l’esercizio provvisorio dell’attività.

CONSIDERATO CHE
– Il 13 luglio 2016 l’assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna ha approvato una modifica alla legge regionale che consentirà di vendere gli alloggi della coop Di Vittorio agli assegnatari che li occupano ad un prezzo compatibile con la normativa e con la convenzione di riferimento;
– Per vendere gli alloggi i curatori devono ottenere l’autorizzazione del Tribunale e il parere favorevole del Comune dove sorgono gli alloggi

RITENUTO CHE
– La vendita degli alloggi consentirebbe ai curatori di incamerare risorse da utilizzare per rimborsare i creditori della coop Di Vittorio, tra cui ci sono anche i soci prestatori

IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA
– Ad agevolare la vendita degli alloggi della coop Di Vittorio agli assegnatari, dando parere favorevole.

Fidenza, 18 luglio 2016
Gruppo consiliare Forza Italia