CibusForum, Gambarini (Cambiamo!): “Segnale importante per il comparto fieristico. Sia un laboratorio di progetti per la ripartenza”.

CibusForum, Gambarini (Cambiamo!): “Segnale importante per il comparto fieristico. Sia un laboratorio di progetti per la ripartenza”.

PARMA, 2 set. – “Il settore fieristico, gravemente colpito dalla crisi, riparte da Parma con Cibus Forum. Questo è sicuramente un bel segnale, sia per il comparto agroalimentare, sia per la nostra città. Questi due giorni di confronto e dibattito daranno alle imprese l’opportunità di presentare ai ministri e ai vari rappresentanti delle istituzioni presenti le loro problematiche e le loro proposte per uscire da questa situazione difficile. Mi auguro che il Governo ascolti le loro richieste e lavori a fianco delle imprese per superare questo momento di crisi. L’agroalimentare riveste una grande importanza per l’economia italiana e per quella parmense ed emiliano romagnola in particolare: si investa per sostenere e valorizzare l’intera filiera”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, coordinatore regionale di Cambiamo!.

Fiere, Gambarini (FI): non si penalizzi Parma

Bologna caput mundi. Così è per il Pd. Il presidente della Regione Bonaccini ha svelato la sua strategia per amministrare la nostra Regione: fare di Bologna il centro del mondo a scapito di tutte le altre città. L’ultima trovata è quello di riunire tutte le Fiere della Regione in un’unica società, che naturalmente, farebbe capo alle Fiere di Bologna. Che ne sarà delle Fiere di Parma? Di Cibus, a cui partecipano tutte le eccellenze dell’agroalimentare italiano, e di Mercante in fiera? Confluendo tutte in un’unica società, le diverse Fiere della nostra Regione rischiano seriamente di perdere le loro peculiarità. Per far collaborare i vari Enti fiera non c’è bisogno di fonderli, ma basta metterli attorno a un tavolo e farli dialogare. Ma forse per Bonaccini è più facile accentrare tutto che valorizzare peculiarità ed eccellenza. Parma non può perdere anche le Fiere. Pizzarotti, Fritelli, i consiglieri regionali e i parlamentari facciano sentire la voce della nostra città al presidente Bonaccini. Gli interessi della nostra città vengono prima di quelli del partito.

 

Francesca Gambarini

Forza Italia