A Parma le mense più care della Regione, Gambarini (FI): “Pizzarotti fa cassa anche sui pasti dei bambini”

PARMA, 29 ott. – “Le mense di Parma sono le più care dell’Emilia Romagna. I numeri non mentono e non si prestano ad interpretazioni: l’amministrazione Pizzarotti fa cassa anche sui pasti dei nostri figli. E’ inutile che l’assessore cerchi di giustificarsi, parlando di qualità, di km0 e di tanti altri bei concetti. Le sue parole si smentiscono in fretta basta chiedere a qualsiasi bimbo per rendersi conto che nella mense scolastiche della città i pasti non sono poi così graditi come l’assessore ritiene. Niente quindi giustifica un prezzo così alto. Fortunatamente, va un po’ meglio se parliamo delle rette dei nidi: l’intuizione avuta in passato dalla giunte di centrodestra con la creazione di ParmaZeroSei sta dando ancora i suoi frutti nonostante l’amministrazione Pizzarotti. Nel 2012 il sindaco aveva promesso la chiusura della società: per fortuna non ha mantenuto (neanche) questa promessa”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, commissario provinciale di Forza Italia.

Caso mensa, Gambarini (FI): “Da parte del sindaco presa di posizione tardiva”

Finiscono le scuole e il sindaco Massari si accorge dei problemi delle mense scolastiche. La sua presa di posizione è quanto mai tardiva. Mi immagino già il film: affermazioni roboanti e qualche giorno di caciara su giornali e social network per sollevare un gran polverone. Poi la polvere si depositerà e tutto tornerà alla normalità. Nonostante da mesi le famiglie fidentine segnalino in continuazione la scarsa quantità e la scarsa qualità dei cibi serviti nelle mense scolastiche, il sindaco ha aspettato proprio l’ultimo giorno di scuola per il suo colpo di teatro. Peccato che in mensa nessuno più mangerà fino a settembre. Se ne riparlerà, quindi, più avanti. Quello che stupisce è come si sia lasciato che la problematica si trascinasse avanti per tutto l’anno scolastico: il pugno duro di Massari sarebbe potuto arrivare prima. Ora si tenta di scaricare la colpa sui nutrizionisti – perchè per il sindaco la colpa è sempre degli altri – ma per mesi nelle mense del Comune di Fidenza si sono susseguiti i problemi. E con il cambio d’appalto le cose sono addirittura peggiorate… Anche noi, sia in Consiglio comunale, sia sulla stampa, abbiamo più volte segnalato i problemi delle mense, senza mai avere risposta. Fino ad oggi. Mi auguro che la presa di posizione del sindaco, benchè tardiva, sia seguita dai fatti e non sia, come al solito, solo un annuncio. Alla riapertura delle scuole mi auguro che il problema sia risolto e che il cibo servito sia dignitoso.

Francesca Gambarini
Capogruppo Forza Italia

 

Fidenza, Gambarini (FI): “Problemi in mensa? Il sindaco se ne faccia carico”

Il sindaco Massari ha passato mesi a lodare la qualità dei cibi delle mense scolastiche. Ora leggiamo che i problemi segnalati dalle famiglie e dagli insegnanti qualche mese fa non sono risolti. Da tempo, infatti, famiglie e docenti delle scuole cittadine segnalano problemi con la qualità e la quantità del cibo servito nelle mense scolastiche. Invitiamo il sindaco e l’amministrazione a prestare maggiore attenzione a ciò che i nostri bimbi mangiano. Se ci sono dei problemi, Massari li affronti e ascolti le richieste di famiglie e insegnanti, non li nasconda dietro una foto con i bimbi. Leggiamo, ad esempio, che è stato ufficialmente chiesto di cambiare il tipo di pesce che viene servito. Mi auguro che non si tratti del solito annuncio fine a sé stesso, ma che l’amministrazione si impegni davvero per fare in modo che uno dei problemi segnalati venga risolto. Ciclicamente la cronaca locale racconta di problemi nelle mense: forse è il caso che il sindaco e l’assessore se ne facciano davvero carico, prendendo in considerazione le richieste fatte da chi la scuola la vive ogni giorno.
Francesca Gambarini
Capogruppo Forza Italia

Caso mense, Gambarini (FI): “Il sindaco relazioni su quanto sta accadendo”

Cosa sta succedendo nelle mense delle scuole cittadine? Finora il sindaco Massari, dopo le sue innumerevoli visite alle mense scolastiche, ci ha sempre detto che tutto funziona bene e che i bambini apprezzano tantissimo il cibo che viene loro servito. Invece, veniamo a sapere dalla stampa, che non è tutto rose e fiori come ci è stato raccontato dal primo cittadino. Anzi, addirittura, l’amministrazione già da febbraio era a conoscenza di problemi. Dall’amministrazione non una parola in Consiglio comunale, nonostante tante volte si sia parlato di mense. In tutto questo tempo quante volte è stata convocata la commissione mensa? Quante volte l’amministrazione ha incontrato i genitori? Chiedo al sindaco di relazionare su quanto sta accadendo al primo Consiglio comunale utile, elencando con precisione tutte le azioni intraprese per risolvere i problemi che sono stati segnalati. Inoltre, mi pare quanto meno poco rispettoso delle famiglie (che da quando Massari è sindaco hanno visto aumentare le tariffe dei servizi educativi, mensa compresa) e della cittadinanza. E, così, oggi viene smascherata un’altra bufala del sindaco: quella sul gradimento delle mense da parte dei bambini. Probabilmente le sue visite alle mense non erano veri controlli ma semplicemente un’opportunità come un’altra per fare una foto da utilizzare su giornali, social media e anche sui canali istituzionali di comunicazione del Comune di Fidenza per farsi pubblicità.

Francesca Gambarini, capogruppo Forza Italia