Stop al pagamento delle righe blu vicino al cimitero nei giorni della Commemorazione dei Defunti

“Sospendere il pagamento dei parcheggi a righe blu limitrofi al cimitero nei giorni della Commemorazione dei Defunti”. A proporlo è il gruppo consiliare di Forza Italia, composto da Francesca Gambarini, Giuseppe Comerci e Silvia Barbieri. “L’introduzione del pagamento della sosta nei posti auto davanti al cimitero voluto dall’amministrazione Massari ci ha sempre visti contrari – sottolineano i consiglieri – , dato che è servito soltanto a creare un disagio a chi si reca a visitare i propri cari. Sindaco e assessore si erano giustificati dicendo che era necessario garantire la rotazione dei posti auto. A nostro avviso, lo stesso risultato si sarebbe potuto ottenere con il disco orario e controllando fosse rispettato.  Detto questo, riteniamo che almeno nella settimana della Commemorazione dei Defunti il pagamento del parcheggio debba essere sospeso. Sono giorni in cui l’afflusso al cimitero è molto alto. Non è accettabile che, per pulire la lapidi, acquistare fiori e ceri e fermarsi a salutare i propri cari, si debba tenere un occhio sempre rivolto all’orologio. Chiediamo perciò all’amministrazione un po’ di umanità e sospendere il pagamento almeno durante queste giornate.

MOZIONE: riduzione dei parcheggi a pagamento

Al Sindaco
Al presidente del Consiglio comunale

Mozione
Oggetto: riduzione numero parcheggi a pagamento

PREMESSO CHE
– Da alcuni giorni in via Marconi, proprio di fronte al cimitero urbano è comparso un nuovo parchimetro.
– L’installazione di un nuovo parchimetro fa presumere che i parcheggi attualmente regolati col disco orario diventeranno presto a pagamento, secondo quanto stabilito dalla giunta con la delibera 146 del 16 luglio 2016.
– Dal 12 ottobre scorso è iniziata la realizzazione delle nuove righe blu.
– Davanti al cimitero è stata posizionata la fermata dei bus sostitutivi.

RITENUTO CHE
– Far pagare il parcheggio a chi va pregare sulle tombe dei propri cari ci sembra quanto meno  inopportuno e sintomo di scarsa sensibilità. Proprio per questo il parchimetro in via Marconi davanti al cimitero dovrebbe essere immediatamente rimosso.
– Tanti fidentini non hanno apprezzato la scelta di aumentare il numero parcheggi a pagamento a Fidenza.
– La fermata dei bus proprio davanti al cimitero andrebbe spostata di qualche metro per creare meno disagio sia agli utenti del cimitero, sia ai pendolari che utilizzano il servizio.

CONSIDERATO CHE
– Il gruppo consiliare di Forza Italia ha già presentato un’interrogazione per chiedere alla giunta se avesse intenzione di rimuovere il parchimetro posizionato davanti al cimitero in via Marconi.
– La risposta dell’assessore alla Viabilità non è stata soddisfacente

IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA SINDACO E LA GIUNTA

– A rimuovere il parchimetro installato in via Marconi e non trasformare i parcheggi regolati da disco orario in parcheggi a pagamento.
– A rivedere il piano sosta diminuendo numero dei parcheggi a pagamento.

-A intervenire presso Trenitalia per chiedere lo spostamento in una posizione più idonea della fermata dei bus sostitutivi.

Fidenza, 11 ottobre 2016
Gruppo consiliare Forza Italia

INTERROGAZIONE: parcheggi davanti al cimitero urbano

Al Sindaco
All’Assessore competente

Interrogazione urgente
Oggetto: parcheggi davanti al cimitero urbano

PREMESSO CHE

– Da alcuni giorni in via Marconi, proprio di fronte al cimitero urbano, è comparso un nuovo parchimetro.

– L’installazione di un nuovo parchimetro fa presumere che i parcheggi attualmente regolati col disco orario diventeranno presto a pagamento, secondo quanto stabilito dalla giunta con la delibera 146 del 16 luglio 2016

RITENUTO CHE

– Far pagare il parcheggio a chi va a pregare sulle tombe dei propri cari ci sembra quanto meno inopportuno e sintomo di scarsa sensibilità. Proprio per questo il parchimetro in via Marconi davanti al cimitero dovrebbe essere immediatamente rimosso.

SI INTERROGANO IL SINDACO E LA GIUNTA PER SAPERE

– Se ha intenzione di rimuovere il parchimetro installato in via Marconi e non trasformare i parcheggi regolati da disco orario in parcheggi a pagamento.

Fidenza, 19 settembre 2016
Gruppo consiliare Forza Italia

Fidenza, Gambarini (FI): “Troppi posti auto a pagamento”

L’amministrazione Massari si rivela ogni giorno più distante dalle esigenze dei fidentini. L’ultima grande idea è stata aumentare il numero di posti auto a pagamento. E’ tutto scritto nero su bianco nella delibera di giunta 146 del 6 luglio 2016 con cui la giunta ha deciso di portare il numero dei parcheggi a pagamento da 396 a 555. Secondo l’amministrazione, questa scelta andrebbe a vantaggio del commercio cittadino. Forse ai nostri amministratori è sfuggito che ai fidentini e a tutte le persone che per qualsiasi motivo vengono a Fidenza non fa per niente piacere dover pagare il parcheggio. Pensano forse che aumentare il numero dei posti auto a pagamento incentivi le persone a venire in centro? Ricordo poi alla lungimirante amministrazione di Fidenza che quello della sosta è sempre stato uno dei problemi che i commercianti hanno segnalato in qualsiasi occasione possibile, evidenziando il numero troppo alto di posti a pagamento. Aumentare le righe blu non farà altro che invogliare la gente ad andare a fare compere al polo commerciale di San Michele Campagna. Invito l’amministrazione a tornare sulla propria decisione. Se si vuole aumentare la rotazione nell’uso dei parcheggi, basta il disco orario. Non serve penalizzare ancora cittadini e commercianti.

 

Francesca Gambarini
Capogruppo Forza Italia

 

Migliorare l’accessibilità al centro storico di Fidenza

Insieme ai colleghi consiglieri Giuseppe Comerci e Silvia Barbieri, ho presentato un’interrogazione sulla situazione dei parcheggi a Fidenza per sollecitare l’amministrazione ad attivarsi per risolvere il problema e a mantenere le promesse elettorali. Ecco il testo.

Premesso che:
-nota è la situazione di crisi che sta attraversando il centro storico dove le attività commerciali faticano a tenere aperto;
-nel centro storico i parcheggi scarseggiano ed oltre ad essere limitati sono a pagamento;
-il centro storico subisce la variabile dell’outlet e dello shopping park dove , oltre alla facile accessibilità e all’attrattività, è possibile anche trovare facili parcheggi gratuiti e comodi oltre che illimitati;

Considerato che:
-in campagna elettorale il Sindaco promise un maggior numero di parcheggi (è evidente che non possono bastare quei pochi spazi in più presso il Parcheggio Guernica tra l’altro rimasto inaccessibile durante l’ultima notte bianca sfavorendo l’attività dei commercianti) oltre che una diversa regolazione del ticket negli spazi a pagamento (promise infatti per gli spazi a pagamento i primi 30 minuti di sosta gratuita);
-tutte le forza politiche sottolinearono la mancanza di parcheggi a significare quanto questo fosse un vero e sentito problema per la città;

Interroga il Sindaco e la Giunta comunale per sapere
-come intende muoversi circa il problema dei parcheggi, dalla mancanza di posti ai 30 minuti di sosta gratuita negli spazi regolati dal pagamento del ticket, in modo che tale criticità si possa risolvere, o comunque attenuare, creando situazioni e condizioni migliori oltre che più favorevoli per l’accessibilità al centro storico

Gruppo consiliare Forza Italia

Interrogazione ad oggetto: arrivi e partenze pullman sostitutivi dei treni locali

Premesso che:

-da qualche tempo sono stati soppressi molti treni sulle linee ferroviarie secondarie che fanno capo alla nostra stazione ferroviaria;

-essi sono stati sostituiti da pullman che portano i passeggeri a  Cremona, talvolta Salsomaggiore e saltuariamente anche a Fornovo, naturalmente comprendendo anche il ritorno;

-da lunedì 23 giugno il punto di partenza ed arrivo dei suddetti pullman, che sono tanti ogni giorno, è stato collocato proprio di fronte all’ingresso del cimitero, appena verso est, su via Marconi.

Considerato che:

-i torpedoni possono da qui evitare un largo giro per giungere in tangenziale e la fermata posizionata nelle immediate vicinanze del sottopasso ferroviario può essere direttamente collegata con le coincidenze da e per altre linee ferroviarie;

-questo ha però sacrificato preziosi posti parcheggio per autovetture dirette al cimitero anche in occasione di funerali, cosa che si ripete tutti i giorni più volte al giorno;

-ha inoltre ostacolato lo svolgimento dell’attività dei due chioschi presenti proprio difronte al cimitero

Interroga la Giunta comunale per sapere

-circa la possibilità di spostare verso ovest la fermata di cui sopra magari ricavando uno spazio adeguato nel parcheggio in fase di realizzazione tenendo presente che il creare una superficie consona potrebbe essere più facile oggi che non a lavori ultimati

Il gruppo consiliare Forza Italia