Fidenza, Gambarini (Fi): “Il sindaco ha seguito la nostra proposta. Bene”

Mi fa molto piacere che il sindaco abbia deciso di accogliere la mia proposta e di utilizzare per abbassare le tariffe i 300 mila euro di bonus conquistati dai fidentini grazie agli ottimi risultati della raccolta differenziata. Al netto degli sberleffi e delle prese in giro del sindaco, vale la pena ricordare che appena la Regione ha comunicato di aver destinato questo contributo a Fidenza ho subito proposto di usare questi soldi per abbassare le Tari. Ho anche depositato, insieme ai colleghi consiglieri di Forza Italia, un ordine del giorno per impegnare l’amministrazione a usare in questo modo i soldi. Stessa cosa ha fatto Rete Civica. Forse abbiamo guastato i piani del sindaco, dato che dalle prime risposte che ci ha dato sembrava intenzionato ad usare questo bonus in altro modo. Ma non poteva certo votare contro ad un ordine del giorno in cui si chiedeva di abbassare la Tari! E così ha cambiato idea. Non possiamo che esserne contenti. Quindi, non cerchi di fare il furbo prendendosi meriti che non ha e dica anche che la legge regionale non era incentrata su questo aspetto, ma altri erano i motivi per cui non è stata votata da Forza Italia in Regione. Si ricordi comunque che noi siamo a Fidenza, non a Bologna, e sono molto contenta che lui abbia accettato nostra proposta. Speriamo che questo non gli tolga il sonno!

Francesca Gambarini, capogruppo Forza Italia

Aumentano le tasse, calano i servizi

Sfogliando il calendario della raccolta differenziata 2015, sono venuta a sapere che da maggio prossimo il servizio di raccolta dei rifiuti subirà una modifica sostanziale: il ritiro del rifiuto indifferenziato avverrà una sola volta alla settimana e non più due. E’ così che il Comune premia i fidentini, che da anni differenziano con diligenza? Il Comune vince il premio “Comuni ricicloni” ma costringe i cittadini a tenersi in casa i rifiuti – pochi o tanti che siano – per una settimana intera. Una riduzione del servizio di raccolta del rifiuto indifferenziato, fatta in questo modo, causerà ai cittadini un grande disagio. Ci sono infatti dei rifiuti che obiettivamente producono odori sgradevoli, ad esempio i pannolini… Non si riesce a capire il motivo di questa modifica, che viene percepita come un disservizio: le tasse crescono ma i servizi calano. Quale vantaggio avranno i fidentini da questa novità? Credo nessuno. E non ci rispondano che il vetro e la carta verranno raccolti con più frequenza! Il sindaco e l’assessore all’Ambiente spiegheranno ai cittadini il motivo di questa scelta?

Francesca Gambarini

Capogruppo Forza Italia Fidenza