Pulmini, Gambarini (FI): “Si doveva agire prima”

FIDENZA, 13 nov. – “I problemi con il trasporto scolastico non si sono risolti. L’amministrazione comunale, finalmente, si muove, accogliendo, tra l’altro, la nostra proposta di non far pagare i disservizi alle famiglie”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza. “In questi giorni – prosegue Gambarini – tante famiglie ci hanno contattato per segnalare problemi con i pulmini. Ci chiediamo perchè l’amministrazione comunale abbia aspettato così tanto prima di agire, dato che le problematiche sono note da tempo.  Inoltre basta una veloce ricerca online per capire che i problemi di questa azienda vanno purtroppo ben oltre Fidenza. Chiediamo, inoltre, di verificare che l’azienda in questione non abbia debiti con aziende fidentine (pensiamo ad esempio con benzinai, gommisti o meccanici) e in nel caso di sostenere i fornitori nelle azioni di recupero del credito e studiare modalità per riuscire a saldare i fornitori per poi rivalersi sull’azienda insolvente. Chiediamo, infine, che il sindaco riferisca sull’accaduto al prossimo Consiglio comunale”.

Trasporto scolastico, Gambarini (FI): “Problema da risolvere immediatamente, il Comune non perda tempo”

FIDENZA, 7 Nov. – “Quanto successo ieri ai bimbi della Collodi, lasciati a piedi dal pulmino, è veramente grave. Chiediamo che, come gesto simbolico, l’amministrazione comunale faccia pagare non alle famiglie ma all’azienda il costo del servizio non svolto”. Lo afferma Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale, in merito ai problemi con il trasporto scolastico accaduti nella giornata di ieri. “Dato che si stanno verificando problemi già dal mese di maggio – prosegue – chiediamo al sindaco di riferire in maniera puntuale al primo consiglio comunale utile, presentando dettagliatamente sia i disservizi, sia le soluzioni individuate per la risoluzione in modo tale che se ne possa discutere insieme. Ci auguriamo infine che le dichiarazioni dell’amministrazione non rimangano parole al vento ma che davvero i problemi vengano risolti. E in fretta. Le famiglie fidentine pagano il servizio di trasporto scolastico profumatamente e hanno il diritto di pretendere che tutto funzioni al meglio”.

Trasporto scolastico, Forza Italia all’attacco

Il sindaco Massari aveva liquidato gli aumenti alle tariffe del trasporto scolastico paragonandole al costo di “una manciata di caffè”. Così facendo, aveva dimostrato ancora una volta di non avere nessun rispetto per cittadini (nemmeno per quelli che l’hanno votato). Il sindaco, prendendo così sottogamba il far pagare di più alle famiglie, dimostra di essere quanto mai staccato dalla realtà cittadina. In questi giorni, infatti, abbiamo ricevuto tantissime lamentele da parte delle famiglie venute a conoscenza delle nuove tariffe. La terza fascia Isee arriva a 12 mila euro l’anno, quindi tantissime sono le famiglie che superano il limite. Facendo qualche conto, le tariffe sono aumentate da 84 euro a trimestre a 99 euro a trimestre (una follia) e, per il secondo figlio, se prima lo sconto era del 50% ora, la riduzione è del 40%. Una famiglia con due figli che usano il pulmini va a pagare 99 euro in più rispetto all’anno precedente. Ecco, quindi, come userà gli 80 euro di Renzi, chi non dovrà restituirli. Chiediamo al nuovo assessore all’Istruzione se sia d’accordo con gli aumenti approvati prima del suo ingresso in giunta (e non votati dal precedente assessore) e di adoperarsi per fare in modo che l’amministrazione ritorni sui suoi passi, evitando alle famiglie questo ulteriore salasso.

 
Gruppo consiliare Forza Italia