L’amministrazione comunale deve sostenere il volontariato

“In un contesto di così difficile crisi economica  con pesanti risvolti sociali, l’Amministrazione comunale deve supportare concretamente il mondo del volontariato”. Ieri pomeriggio nella sede del suo comitato elettorale  Francesca Gambarini assieme ai candidati consiglieri Alessandro Dondi (Forza Italia) e Lina Callegari (Identità e Valori) ha incontrato i rappresentanti delle associazioni del volontariato Fidentino, per raccogliere le loro proposte e pianificare gli  interventi più urgenti in campo sociale. Le associazioni sono state concordi nell’evidenziare il momento di grande difficoltà che il volontariato attraversa, stretto nella morsa del calo delle adesioni unitamente al calo di offerte e contributi economici.  I candidati hanno sottolineato come “La priorità dovrà essere quella di aiutare il volontariato a non essere continuamente oberato da richieste di servizi e prestazioni,  riorganizzando i servizi già presenti”. Il primo atto, secondo  Dondi “dovrà essere quello di rivedere il funzionamento dello sportello sociale, incrementandone gli orari di apertura, sfruttando la disponibilità e le competenze del volontariato attualmente impegnate nella Consulta Comunale” senza dimenticare la priorità del Taxi Sociale, servizio assai poco sfruttato a causa di un Regolamento non adeguato, “Al quale è necessario che nelle prime riunioni di giunta si metta mano, anzitutto riducendo a 48 ore il vincolo di preavviso per le prenotazioni, attualmente fissato a 10 giorni.”

Il volontariato: un grande patrimonio comune

Il volontariato a Fidenza rappresenta un patrimonio culturale enorme, una risorsa fondamentale che contribuisce in maniera decisiva all’erogazione di servizi fondamentali al cittadino. Sempre più spesso la proposta politica in tal senso è quella del “coinvolgiamo il volontariato” mentre invece andrebbe semplicemente ascoltato. Un attento ascolto permette di coglierne il grido di allarme, un allarme rispetto ad una situazione di globale sovraccarico che non risparmia nemmeno la realtà fidentina. Occorre andare alla radice di questa criticità, che troppo spesso si crede dipenda esclusivamente dal sempre minor numero di adesioni. La molteplicità sempre crescente di richieste che ogni giorno giunge alle associazioni di volontariato è in gran parte dovuto al disorientamento del cittadino  e delle famiglie, già gravati da una crisi economica pressante e dalle rispettive problematiche familiari, di fronte alla giungla che si pone loro di fronte. La vera chiave di volta risiede nel garantire loro un più facile e snello accesso ai servizi, da una parte semplificando le procedure previste da svariati regolamenti (per esempio il Taxi Sociale) e dall’altra creando uno sportello cui l’utenza si possa rivolgere per l’assistenza concreta nella scelta del servizio più adatto alle loro esigenze e nel disbrigo di pratiche burocratiche troppo spesso complesse ed articolate. Negli ultimi anni a Fidenza è stata creata la Consulta comunale del Volontariato, organismo che ha visto una costante e fattiva collaborazione delle Associazioni a testimonianza della vitalità che questo settore possiede. Senza dimenticare che sempre a Fidenza da decenni esiste un’Associazione (Insieme – Coordinamento del Volontariato) nata con lo scopo di aggregare le esigenze organizzative delle diverse realtà e che ospita il centro servizi per il volontariato di Forum Solidarietà. È proprio partendo da una riconversione dell’organismo della Consulta favorendo un’integrazione logistica di fatto con Associazione Insieme ed il Comune che sarà possibile fornire al cittadino un supporto concreto, uno sportello di servizi cui rivolgersi per essere guidato nella scelta e nell’accesso ai servizi, siano essi quelli forniti dal comune oppure dal volontariato. Solo orientando i cittadini, sarà possibile razionalizzare l’accesso dell’utenza ai principali servizi ed evitare che questi si rivolgano direttamente al volontariato, il quale fornisce loro una risposta generosa sempre pronta ed in tempi brevissimi, finendo per patire gli eccessivi carichi di lavoro.  Il mio, il nostro impegno una volta eletti andrà in questa direzione, per garantire ai cittadini ed alle Associazioni un vero coinvolgimento, attraverso il quale intravedere la prospettiva di un futuro sereno.

Sport e volontariato, il prezioso ruolo delle associazioni

In una situazione di crisi economica generale come quella attualeガスバーナーセット プロパンガス用 【 金属 工作 工芸 鋳金用具 こんろ ガス 】, uno dei settori che per primo viene penalizzato è quello dello sport結婚指輪 マリッジリング 10金 一粒ダイヤモンド 平打ち ペアリング イエローゴールドK10 ホワイトゴールドK10 文字入れ 刻印 可能 当店人気 2本セット ブライダル ギフト. Infattiセイコー SEIKO セイコー セレクション ソーラー 電波 レディース 腕時計 SSDY017 国内正規【ポイント10倍】【楽ギフ_包装】, le risorse che le sempre più numerose famiglie in difficoltà potrebbero destinare alla pratica sportiva dei figli – ma non solo – vengono spese per attività ritenute più necessarieアコーデオンドア!トーソー アコーデオンドア クローザ エクセル TD-5065/TD-5066 セフア. Noi crediamo che lo sport sia un’attività fondamentale per la crescita dei giovani ma anche per il benessere degli adulti e quindi non un lussoQ-gadget KB01/BG. Nonostante la crisiホノミ漢方薬 チョウケイ錠「加味逍遥散」360錠×5個【剤盛堂薬品】【第2類医薬品】【4987474447219】【送料無料!】【メール便?ネコポス不可】, la pratica sportiva deve essere garantita soprattutto per i minoriMEDICOM TOY セイバー・リリィ RAH セイバーオルタ Fate/Zero(フェイト/ゼロ) 16 アクション フィギュア cosplay. Vogliamo pertanto potenziare gli aiuti alle famiglie anche valutando di ripensare la scelta fatta dall’amministrazione uscente di togliere la gratuità per l’utilizzo degli impianti sportivi per i minori fino a 17 anniThe Bagpipes of Spanish Asturi【中古】. Inoltre ci poniamo come obiettivo quello di aiutare l’associazionismo sportivo【即日発送可】pt900 0.3ct テンダイヤモンドハートネックレス ペンダント 10石ダイヤモンド 0.3カラット[SIクラス/無色透明F〜DカラーGOOD〜VERYGOOD]10年・10周年 1, che è un invidiabile patrimonio della nostra città平打ち 3mm マリッジリング ピンクゴールドK18 婚約 結婚指輪 ペアリング K18PG pair ring オシャレ 贈り物 ジュエリーアイ ギフト, con una politica di dialogo e concertazione che è purtroppo mancata in questi ultimi anni.
Per noi la gestione dello sport da parte di una municipalizzata non ha dato i risultati sperati facendo aumentare i costi senza garantire adeguatezza né nell’erogazione dei servizi né nella manutenzione degli impianti. Cercheremo pertanto di percorrere seriamente -nel rispetto delle leggi – il progetto di affidare direttamente alle società sportive la loro gestione.
Cercheremo inoltre le risorse necessarie – anche nazionali e regionali – per poter ristrutturare la poderosa ma purtroppo per lo più obsoleta impiantistica sportiva della città.
Le associazioni sono la ricchezza e il cuore pulsante della città, questo vale non solo per quelle sportive ma anche per soprattutto per quelle che si occupano di volontariato sociale, sanitario e culturale; oggi però possono sembrare un cuore stanco e affaticato. Queste realtà non devono sostituirsi all’istituzione ma devono supportarla nelle difficoltà. È per questo che riteniamo indispensabile fare azione di educazione sociale al fine di portare il cittadino a fare un utilizzo oculato di tali realtà evitando di oberarle di attività improprie. Gli uffici che svolgono attività l pubblico nel settore sociale e sanitario dovranno pertanto fungere da sportello informativo attraverso il quale promuovere un utilizzo corretto delle risorse del volontariato.
L’associazionismo avrà un ruolo centrale nella nostra riorganizzazione della città. Il nostro obiettivo non sarà tanto quello di coinvolgerlo, poiché lo riteniamo obbiettivo scontato, ma quello di aiutarlo a cresce per assumere un ruolo sempre maggiore. Tale aiuto può passare anche attraverso la defiscalizzazione dei tributi comunali e garantendo più spazi per le attività.