Fidenza 2015: aumentano le tasse, calano i servizi

Il sindaco Massari, che nel 2014 ha aumentato tasse e tariffe,  nel 2015 ripete la scelta aumentando nuovamente le tasse e riducendo i servizi. Fidenza non è mai stata sporca come lo è ora e, nonostante questo, la tassa sui rifiuti ha subito un altro aumento. Da quando l’amministrazione comunale ha deciso di ridurre da due a uno il numero dei giorni in cui viene ritirato il rifiuto indifferenziato, vediamo i bidoni condominiali traboccanti di sacchi. Uno spettacolo indecoroso che Fidenza non merita. E chi non vive in condominio si deve tenere la spazzatura puzzolente in casa per un’intera settimana. Il sindaco ribatte dicendo che è stato attivato un servizio di ritiro personalizzato, peccato che nessuno lo sappia. Invito, quindi, Massari a ritornare sui suoi passi e a ripristinare i due giorni di ritiro dell’indifferenziato. Il Sindaco, insieme alla sua maggioranza Pd, ha voluto inoltre rinegoziare i mutui contratti dal Comune e allungarli fino al 2044. Un’operazione scellerata: si allungano mutui contratti decenni fa per, ad esempio, rifare strade che da qui al 2044 bisognerà sistemare chissà quante volte ancora. Un amministratore avveduto avrebbe cercato di estinguere i debiti che invece in questo modo aumenteranno anche perchè pagheremo interessi per più anni. E tutto questo perchè oggi servono 300 mila euro di liquidità per chiudere il bilancio. Sarebbe stato meglio ridurre gli sprechi invece che scaricare i debiti sulle spalle dei nostri nipoti.

Francesca Gambarini

Capogruppo Forza Italia Fidenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *