Fidenza, Gambarini (FI): “Dall’amministrazione nessun progetto per il futuro di Fidenza”

“Avviati cantieri per 43 milioni”. Il sindaco Massari se ne esce con questo roboante annuncio. Peccato che il sindaco racconti solo la parte di realtà che gli conviene. Si dimentica, infatti, di dire che nessuna delle opere di cui parla è stata pensata dalla sua amministrazione. Massari, che non ha uno straccio di idea sul futuro di Fidenza, si sta limitando a portare avanti opere progettate dalla precedente amministrazione o da quella prima ancora. In alcuni casi, penso ad esempio al nuovo Solari, non si ha neppure la certezza che ci siano i soldi per completare l’opera. Ancora una volta, devo sottolineare la mancanza di progettualità di questa amministrazione che è ormai in carica da più di un anno e non ha presentato nessuna nuova idea per far ripartire Fidenza dabòn. Da oltre un anno si va avanti a colpi di annunci e l’unica cosa concreta fatta da questo sindaco è stata aumentare tasse e tariffe. Massari parla poi di “città cantiere”: spero che il suo obiettivo non sia riaprire la stagione del consumo esasperato di suolo che ha caratterizzato le precedenti amministrazioni di centrosinistra, di cui Massari ha fatto parte. Quanto fatto in quegli anni ha segnato per sempre Fidenza, dato che in eredità ci ha lasciato le torri e i quartieri incompleti, senza servizi e semideserti della periferia fidentina. Fidenza non ha bisogno di tornare ad essere una città cantiere ma ha bisogno di essere riqualificata, valorizzando ciò che già c’è. C’è bisogno di sostegno al commercio e alle piccole imprese e di sostegno alle fasce più deboli della popolazione. Ricordo, infine, al sindaco che mentre lui si fa bello con i cantieri delle opere pensate da altri, in centro ci sono almeno due “ferite” da sanare e di cui lui sembra essersi dimenticato. Parlo dell’area dell’ex ospedale di via Borghesi e dell’area dell’ex forno comunale. Cosa intende fare il sindaco con queste aree?

Francesca Gambarini

Capogruppo Forza Italia Fidenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *