Aggressione a Fidenza, Gambarini (FI): “Più controlli nei punti caldi della città”

FIDENZA, 26 set. – “Una ragazza è stata aggredita da un extracomunitario all’interno della stazione. E pare che quest’uomo avesse lo status di rifugiato. Perché le verifiche che si sono fatte ora non sono state fatte prima?”. Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr) commenta l’aggressione subita da una ragazza ieri. “Forze dell’ordine e magistratura faranno il loro lavoro – prosegue Gambarini – , ma quest’uomo, se condannato, deve essere immediatamente rimpatriato. Detto questo, la sicurezza nei punti sensibili della città rimane un problema da affrontare: non ci stancheremo di chiedere più controlli e più presenza sul territorio delle forze dell’ordine e pene certe per chi delinque. Senza perdere tempo, si inizi con l’aumentare la presenza degli agenti della municipale in città. Si può fare già da subito. Come? E’ semplice: basterebbe che gli agenti della municipale invece di essere costretti a stare ore e ore appostati con gli autovelox sminuiti nella loro professionalità, venissero impiegati per controllare i punti caldi della città. Basta la volontà di farlo. I controlli per la velocità si possono fare anche in altro modo”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*