Basta penalizzare Parma e la sua provincia!

E’ notizia di ieri la preoccupazione dei dipendenti parmigiani del ministero dei Beni culturali per le conseguenze che potrebbe avere sulla Soprintendenza e sulla biblioteca Palatina l’ultimo del decreto di Dario Franceschini, ministro ai Beni culturali del governo Renzi, sostenuto da Pd e Ncd. A quanto pare, ancora una volta il Pd a Parma dice una cosa ma a Roma ne fa un’altra, continuando a prendere in giro i cittadini: la Soprintendenza e la biblioteca Palatina rischiano di perdere la propria autonomia, col rischi di conseguenza anche sui dipendenti. Aspettiamo una spiegazione dai parlamentari parmensi del Pd. E il sindaco Pizzarotti e l’assessore alla Cultura Ferraris della giunta a 5 Stelle non hanno niente da dire? Siamo di fronte all’ennesimo tentativo di penalizzare e impoverire Parma, andando addirittura a toccare la biblioteca Palatina, uno dei fiori all’occhiello della nostra città. Purtroppo quest’ultimo attacco alla nostra città si va aggiungere a tanti altri. I più recenti riguardano l’aeroporto – e purtroppo oggi leggiamo di difficoltà e rallentamenti nella trattativa con i cinese – e l’ospedale, penalizzato in favore di quello della vicina Reggio Emilia. E non dimentichiamoci del Tar a rischio chiusura, della sede cittadina della Banca d’Italia chiusa di anni, della chiusura della sezione distaccata di Fidenza del tribunale e della chiusura degli uffici del giudice di pace di Fidenza, Borgotaro e Fornovo. A rimetterci sono come sempre i cittadini. La Regione a guida Pd in questi anni ha sempre favorito la Romagna a discapito di Parma, nel silenzio dei consiglieri del Pd, forse più interessati al loro partito che ai cittadini che li hanno scelti come loro rappresentanti. La Regione deve iniziare a prendersi cura di Parma e della sua provincia e, perché lo faccia, servono rappresentanti che mettano da parte gli interessi di partito e portino la voce e le regioni del nostro territorio a Bologna. Parma e la sua provincia non devono diventare di serie B.

Francesca Gambarini
Candidata al Consiglio regionale per Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi