Una Regione all’avanguardia deve prendersi cura anche degli animali

Leggo sulla Gazzetta di Parma di crocchette con dentro chiodi sparse in un’area per cani di via Paradigna. Un gesto crudele e vergognoso da condannare e perseguire. Episodi come questo sono, purtroppo, molto frequenti. Oltre a mettere a rischio i cani, possono mettere a rischio anche i bambini. Per questo è necessario aumentare i controlli, incentivando la creazioni di nuclei di guardie zoofile, che supportino la polizia municipale. Ritengo, infatti, che, se vogliamo una Regione moderna, all’avanguardia e al passo con le zone più avanzate d’Europa, dobbiamo dotarci di una legislazione su temi quali in randagismo e il benessere animale, con regolamenti condivisi da tutti i comuni emiliano romagnoli. Ci sono tanti interventi (e a basso costo) che la Regione può fare. Non dobbiamo lasciare le associazioni sole nel combattere il randagismo e episodi vergognosi come quelli dei “canili lager” e degli abbandoni. La Regione deve , perciò, coinvolgere in un progetto serio di prevenzione di questi fenomeni i comuni e le associazioni. Sempre per il decoro urbano, importante è avere aree di sgambamento attrezzate per i cani.

Francesca Gambarini
Candidata al Consiglio regionale per Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi