Fidenza, Gambarini (FI): “Sul quartiere Europa si dica come è andata veramente”

Ancora una volta dobbiamo, con dispiacere, constatare che il sindaco cerca di cambiare la realtà, buttando fumo negli occhi ai cittadini. Siamo tutti felici che la centrale di cogenerazione del quartiere Europa sia stata terminata, ma il sindaco (che era assessore quando il progetto megalomane di questo quartiere è stato partorito) ha dimenticato di dire le cose come stanno, nascondendosi dietro i soliti spot e annunci. Parla di “fiore all’occhiello” e “quartiere all’avanguardia” ma dimentica di dire che stiamo parlando di un quartiere che dopo 7 anni ancora non è finito e non ha alcun servizio per i residenti. Dimentica anche di dire che a chi ha comprato casa in questo quartiere è stato presentato un progetto che è rimasto solo sulla carta perché si è rivelato irrealizzabile: troppo costoso e troppo megalomane. L’emblema è proprio la centrale: quando Massari era assessore si era pensato di alimentarla a cippato con costi spropositati e un via vai di camion che avrebbero dovuto portare il cippato. Se oggi è terminata è solo perché la precedente amministrazione, insieme all’attuale presidente di San Donnino multiservizi, ha cambiato il progetto. Spiace anche che in Consiglio comunale il sindaco non abbia risposto alla nostra interrogazione in cui chiedevamo chiarimenti sui costi passati, presenti e futuri di questa centrale. In questi anni i residenti di questo quartiere hanno sopportato tantissimi disagi ma il sindaco, invece, di dire quando il quartiere sarà finito, parla fumosamente di partecipazione. E che dire dell’interramento dell’elettrodotto? Un altro annuncio senza nessuna data. Caro sindaco, è inutile cercare di mistificare la realtà: le politiche di espansione urbanistica incontrollata che lei come assessore aveva avallato si sono rivelate un fallimento. Le torri della stazione sono lì a ricordarcelo. Per sempre.

Francesca Gambarini, capogruppo Forza Italia Fidenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *