Aggregazione Solari Magnaghi, Gambarini (FI): “Nemmeno il Pd è a favore. Perchè andare avanti?”

Perchè aggregare il Solari e il Magnaghi? Ce lo stiamo chiedendo da settimane e ancora non ci è stata data una motivazione valida. Più passano i giorni e più la decisione di aggregare le due scuole pare una scelta politica del sindaco Massari e dell’assessore Bariggi. D’altronde, lo ha detto l’assessore stesso: “è la politica che decide”. Pare però che siano gli unici due a pensarla così. Neanche il loro partito è d’accordo con loro. E pensare che a luglio questo progetto ci era stato presentato come condiviso con la scuola. Avevamo dato fiducia all’assessore Bariggi, che portava la sua prima proposta in Consiglio comunale. La nostra fiducia è stata davvero malriposta: non solo il progetto non è stato condiviso con la scuola, ma ora viene fuori che nessuno è d’accordo. Quindi: perchè voler a tutti i costi proseguire? A Parma il gruppo consiliare del Pd ha votato con gli altri gruppi consiliari un ordine del giorno contro lo smembramento del polo agroindustriale Bocchialini – Galilei – Solari. In tutto sono dieci i Comuni della Provincia che si sono espressi contro questa aggregazione: Parma, San Secondo, Polesine Zibello, Fontanellato, Busseto, Traversetolo, Roccabianca, Noceto, Soragna, Sissa Trecasali. Manco a dirlo, diversi di questi sono a guida Pd. Insomma, pare che i vantaggi di questa aggregazione li vedano solo il sindaco Massari e l’assessore Bariggi. Nemmeno il partito del sindaco è a favore di questa aggregazione! Invito, perciò, la Regione a riflettere e a tenere in considerazione il parere contrario del Solari e del Polo agroindustriale tutto, di numerosi enti locali e dell’Ufficio scolastico regionale prima di deliberare nel merito della questione.

Francesca Gambarini, capogruppo Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi