Gambarini: non perdiamo anche questa realtà territoriale…

Premesso che:

-la Sezione di tiro a segno di Fidenza ha in carico l’attività addestrativa all’uso e maneggio dell’arma corta in dotazione agli agenti municipali;

-nell’adempiere alla funzione la Sezione e gli istruttori al tiro e/o i direttori di tiro assumono, insieme agli Enti datori di lavoro, responsabilità diverse (direttive europee in materia di sicurezza e salute dei lavoratori) qualora, per inadeguatezza addestrativa, gli agenti dovessero provocare incidenti con l’arma su se stessi o su altri e assumono responsabilità qualora un operatore facendo uso dell’arma ottenendo un effetto diverso da quello dovuto provocasse danni alle persone;

-nella consapevolezza delle responsabilità che le Sezioni di TSN assumevano, l’Unione Italiana Tiro a Segno ha istituito corsi federali per istruttori di 1 e 2 livello da impiegare nella attività di formazione del personale che presta servizio armato per enti pubblici e privati;

-si ritiene indispensabile regolare l’accesso alla struttura nei giorni di chiusura al pubblico e di procedere a corsi di formazione teorica e pratica che abbiano conclusione con la verifica sull’apprendimento della materia;

Considerato che:

-sulla base delle cognizioni acquisite nei corsi Federali per istruttori di 1 e 2 livello vi sono modalità di formazione e addestramento ben precise considerate anche le responsabilità personali in ordine all’uso dell’arma;

-è necessaria una costante e continua ripetizione delle operazioni di addestramento scindendo dalla fase di sparo (ripetizione di esercizi senza fare fuoco) ;

-per rispondere al meglio alle esigenze addestrative, con esclusione della formazione teorica, occorre destinare ad ogni seduta di addestramento il tempo di ore 2,30 da ripetersi per più sedute di addestramento per ogni agente secondo gli orari e i costi da concordare con i comandi di polizia municipali interessati;

-la Sezione di Fidenza prevedeva un costo ad agente di 165,00 Euro

Interroga per sapere

-se corrisponde al vero che gli agenti dell’Unione Terre Verdiane vengono mandati per la formazione e per la esercitazione presso la sede di Parma e se questo avviene durante le ore di lavoro;

-se questo confermato chiedo di sapere il costo ad agente presso quest’ultima altra sede;

-la possibilità di condividere con la Sezione di Fidenza un nuovo percorso che indubbiamente aiuterebbe una realtà territoriale oggi in forti difficoltà e che eviterebbe la perdita di una ulteriore attività del territorio.

Comerci: apertura ufficio cimiteri

Premesso che:

-il 24 ottobre 2009 era stato inaugurato l’ufficio comunale presso il Cimitero Urbano

Considerato che:

-il suddetto ufficio era stato pensato per essere vicino ai cittadini

-l’ufficio cimiteri non è aperto tutta la settimana ma alcuni giorni rimane chiuso

Interroga la Giunta comunale per sapere

-se si intende procedere con l’apertura quotidiana di tale ufficio, anche solo durante la mattina, affinche il servizio possa essere davvero utile ai cittadini

Comerci: Intervenire per il collegamento Fidenza – Roma

Premesso che:

RFI ha ristrutturato la nostra stazione, dotandola anche di ascensori e sottopasso comunicante con via Marconi;

Considerato che:

-la nostra stazione ha tutte le caratteristiche per avere le frecce ad alta velocità oltre che un maggior e diverso numero di collegamenti anche in previsione di Expo che porterà nel nostro territorio un nuovo flusso di turisti

-il Sindaco Massari dichiarò in campagna elettorale di voler lavorare affinche la nostra città fosse meglio servita

Interroga la Giunta comunale per sapere

-circa la volontà di intervenire presso il Ministero per le Infrastrutture e Trasporti affinchè si stimoli l’interessamento del Ministro e ci si mobiliti verso la società Trenitalia per considerare l’opportunità del reinserimento del collegamento diretto Fidenza-Roma

E adesso chi paga il danno subito…

Era stato costruito un teorema mediatico-giudiziario per eliminare dalla scena
politica il Presidente Berlusconi. Un teorema che aveva portato ad una condanna
in primo grado grottesca e assurda, ma che oggi viene invece smontato pezzo per
pezzo.
Tutto questo, così come confermato dai leader internazionali,  per dare una
nuova guida all’Italia e lasciare spazio  agli interessi tedeschi e delle
grandi banche.
Monti, Letta e da ultimo Renzi per interessi particolari hanno portato
l’Italia in un tunnel da cui non sarà facile uscire
Nonostante l’amarezza di tanti anni di aggressione siamo però oggi  felici che
la Giustizia, quella vera, sia stata ristabilita ! Ci auguriamo che questa
sentenza possa ridare al nostro Presidente un po’ di serenità
Francesca Gambarini
Presidente Club Forza Silvio Giustizia e Libertà

Consulta per la sicurezza: non si può più aspettare

ORDINE DEL GIORNO : Consulta per la sicurezza

Il gruppo consiliare di Forza Italia

Considerato che negli ultimi tempi dilagano furti nelle abitazioni private, in luoghi pubblici ed in aziende e che questi atti delittuosi sono generalizzati sul territorio, in centro città, nei quartieri e nelle frazioni;

Considerato altresì che oltre ai furti si stanno moltiplicando atti di vandalismo sia su beni privati che pubblici;

Valutato che cresce dinanzi a questi fatti un senso diffuso di insicurezza che fa chiedere giustamente ai cittadini un’azione adeguata per contrastare quella che si sta delineando come una vera “emergenza sociale”;

Atteso che l’utilizzo delle forze dell’ordine ed il loro efficace coordinamento è fondamentale ma che anche i cittadini devono assumere un atteggiamento consapevolmente collaborativo;

Verificato che attualmente l’Amministrazione comunale non ha un organismo consultivo ad hoc;

Constatato che ogni forza politica ha parlato di sicurezza durante la recente campagna elettorale

Auspicando che la nuova Amministrazione voglia tener conto di quanto da noi sostenuto: incentivare prevenzione e controlli anche attraverso un maggior impiego della polizia municipale; attivare il servizio h24 sul territorio fidentino e migliorare il coordinamento tra essa e le forze dell’ordine; potenziare il sistema di videosorveglianza integrandolo con la centrale operativa dei Carabinieri e installando telecamere di ultima generazione realmente funzionanti nei punti nevralgici della città tra cui il cimitero urbano e le frazioni; riprendere rapidamente il progetto per la costruzione di una nuova caserma dei Carabinieri;

Impegna il Consiglio comunale

-a costituire in tempi brevissimi la consulta per la sicurezza che sia rappresentativa di tutte le realtà cittadine dotate di osservatori privilegiati (categorie economiche, associazioni di volontariato, Scuole, Parrocchie, gruppi sportivi,…) con le seguenti finalità: 1)raccogliere e confrontare informazioni; 2)creare una rete civica di solidarietà collegata con le Forze dell’Ordine; 3)recuperare la coesione sociale e potenziare la coscienza civica (anche attraverso l’istituzione dell’Osservatore civico), elementi indispensabili per fronteggiare le nuove criticità.

Interrogazione ad oggetto: viabilità in Via Zani

Il gruppo consiliare di Forza Italia interviene sulla viabilità di Via Zani

Premesso che:

-il tratto di via Zani viene utilizzato per recarsi da una zona all’altra della città, dimenticando spesso di utilizzare la tangenziale che permette più velocemente l’attraversamento della stessa;

-per gli automobilisti questo percorso è diventato un’abitudine, che non porta nemmeno a limitare la velocità, proprio perché la funzione è solo quella di attraversamento;

-tutto ciò crea disagi anche a pedoni e ciclisti che si trovano, per la velocità delle auto a difficoltosi attraversamenti.

Considerato che:

-la zona è di grande importanza anche per la vicinanza ad un luogo di culto come quello del Duomo e per l’adiacenza a p.zza Grandi dove vengono svolti eventi e dove vi è una forte aggregazione di persone e bambini che si trovano per attività ricreative;

-la zona è divenuta caotica e si è aggravata la situazione rispetto all’ inquinamento atmosferico dei gas di scarico e a quello acustico.

  Interroga la Giunta comunale per sapere

-circa la possibilità di ripianificare IMMEDIATAMENTE, e senza attendere altre modifiche annunciate da anni ma mai realizzate, la viabilità in modo da rendere più fruibile il passaggio, creare meno disagio ai residenti e creare nuovi posti auto a servizio dei clienti e delle attività commerciali della via (magari introducendo il disco orario a tempo determinante per creare la rotazione davanti ai negozi)