Il Granducato rovinato

Oggi sono stata ospite della trasmissione di Paolo Liguori – “Fatti e misfatti” su TgCom24 – , dedicata a Parma, “granducato rovinato”. Come ha detto lo stesso Liguori, Parma è sempre stata una gemma ma sta andando allo sfascio e perde un pezzettino ogni giorno, a partire dalla squadra di calcio.

Come ho detto in trasmissione, Liguori ha ragione. Parma sta perdendo tutto e gran parte della colpa è del sindaco. Si è trovato lì sull’onda della protesta, ha promesso mari e monti ma, in realtà, non ha fatto nulla. Si nasconde dietro il debito, ben inferiore a quanto dichiara e che riguarda mutui e investimenti, ma è in carica da 3 anni e non ha fatto nulla. Non ci sono né iniziative, né progetti per il futuro. Ora è stato abbandonato da tutti e non sa più come fare. Come se non bastasse, anche la Regione ci ha abbandonato e considera Parma un territorio di serie B. Il Parma calcio è lo specchio di una città che sta andando allo sfascio. Faccio solo qualche esempio: l’aeroporto sta fallendo e il teatro Regio sta diventando una barzelletta. Non va meglio se guardiamo le piccole cose: la città è sporca, buia e in mano agli spacciatori. Manca un’idea di città, un idea di futuro e la nostra città non riesce ad attirare investitori.

Se guardiamo al resto della provincia, purtroppo, non va meglio: basta pensare al fallimento della cooperativa Di Vittorio con centinaia di famiglia che hanno perso i loro risparmi o alle Terme di Salso che stanno per fallire. Due situazioni gestite sempre da persone vicine alla sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi