Immigrazione, Gambarini (FI): servono proposte serie, non solo demagogia

“Anche oggi i centri sociali hanno dimostrato qual è il loro concetto di democrazia, cercando di impedire di esprimere la propria opinione a chi la pensa diversamente da loro. Si è rischiato lo scontro con i manifestanti di Lega nord e Casa Pound ma, per fortuna, grazie al prezioso lavoro delle forze dell’ordine non ci sono stati grossi problemi”. Così Francesca Gambarini, esponente parmense di Forza Italia, ha commento la manifestazione promossa dalla Lega Nord davanti alla prefettura di Parma. “Oggetto del contendere era il bando emanato dalla Prefettura per l’accoglienza nel Parmense di circa 350 profughi. Quello che mi preme sottolineare è che l’immigrazione è una questione da affrontare seriamente. Non deve essere strumentalizzata e usata come spauracchio per ottenere consenso elettorale. Certo è che le risorse economiche stanziate per l’accoglienza degli stranieri potrebbero essere utilizzate per i tanti italiani che non arrivano a fine mese; 35 euro al giorno sono più di quanto guadagnano tanti italiani. La soluzione al problema, però, va trovata facendo una politica seria. Dopo l’allarme lanciato dal direttore di Frontex, il Governo deve decidersi a fare qualcosa per cercare di contenere gli sbarchi, coinvolgendo l’Unione Europea, che non può abbandonarci come ha fatto finora. Urlare e parlare alla pancia della gente senza fare proposte non risolve il problema. Chi è opposizione al governo Renzi eserciti il suo ruolo istituzionale e faccia proposte alternative all’assurda politica dell’accoglienza indiscriminata portata avanti dalla sinistra buonista; si proponga, con l’Unione Europea e con l’Onu, il blocco navale come unica possibilità concreta per scoraggiare e porre fine al traffico lucroso per bande di delinquenti di esseri umani dal Nordafrica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *