Immigrazione, Gambarini (FI): “Il piano dell’Unione Europea è un palliativo”

“Con l’agenda sull’immigrazione da poco approvata, l’Unione Europea finge di farsi carico dell’emergenza sbarchi ma in realtà si prende altri 2 anni di tempo. Per quanto riguarda l’Italia, è stata decisa le redistribuzione di 24 mila profughi nei prossimi due anni. Peccato che si preveda che entro fine anno sbarchino in Italia 200 mila persone. Altre ne arriveranno i prossimi anni, senza contare tutte quelle che sono già sbarcate. Quello approvato dall’UE è un palliativo che non risolve in alcun modo l’emergenza, senza contare che alcuni Paesi membri – ad esempio l’Inghilterra – si sono già opposti alla quota di immigrati che dovrebbe toccare loro ospitare. Ancora una volta è la realtà a dire che Renzi ha fallito: l’Unione Europea non sostiene l’Italia nell’accoglienza degli stranieri e non fa niente per evitare che i barconi partano dalle coste africane”. Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia a Fidenza (Pr) commenta l’agenda UE sull’immigrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi