Parma, Gambarini (FI): “La riqualificazione del Palazzo ducale? Un progetto del centrodestra”

Parma, Gambarini (FI): “La riqualificazione del Palazzo ducale? Un progetto del centrodestra”

PARMA, 19 feb. – “Le buone idee e i buoni progetti non hanno colore politico e resistono al tempo. Notiamo con piacere che l’amministrazione Pizzarotti ha deciso di portare avanti il progetto di ristrutturazione del Palazzo Ducale, un’idea delle precedenti amministrazioni di centrodestra”. Così Francesca Gambarini, commissario provinciale di Forza Italia, commenta le recenti dichiarazioni dell’assessore Michele Alinovi. “Dopo 6 anni – prosegue Gambarini – finalmente questo importante progetto, di grande valore culturale, è stato tirato fuori dai cassetti da Pizzarotti e Alinovi. E’ bene ricordare loro che se l’Efsa è a Parma è soltanto grazie all’amministrazione di centrodestra e al Governo presieduto da Silvio Berlusconi. All’epoca il Governo italiano decise che, dopo gli opportuni restauri, l’Efsa avrebbe avuto la propria sede di rappresentanza all’interno del Palazzo ducale. Niente di nuovo quindi da parte di Pizzarotti e Alinovi: la ristrutturazione del Palazzo ducuale è un’idea di chi li ha preceduti. Ci si impegnò, inoltre, anche ad aprire un ingresso del Parco ducale su viale Piacenza per mettere in collegamento diretto la sede operativa con la sede di rappresentanza dell’Efsa. Anche di questo intervento Alinovi cerca oggi di intestarsi la titolarità, dopo aver tenuto queste idee ferme nel cassetto per anni. Siamo felici che, finalmente, il progetto di ristrutturare il Palazzo ducale venga portato avanti. Certo, si poteva partire prima senza ritrovarsi ora a fare le corse contro il tempo per arrivare pronti a Parma2020. Invitiamo, inoltre, l’amministrazione a darsi da fare seriamente per rilanciare l’aeroporto e per far arrivare a Parma i treni ad alta velocità in modo rendere Parma comodamente raggiungibile per i turisti e per chi viaggia per lavoro. Le ultime notizie, purtroppo, non fanno ben sperare e fanno temere per una Parma sempre più città satellite di Bologna, come nei disegni bolognacentrici del Pd regionale a cui guarda Pizzarotti”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*