Gambarini (Cambiamo!): “Supportare le spese mediche di chi ha svolto lavori usuranti”

Gambarini (Cambiamo!): “Supportare le spese mediche di chi ha svolto lavori usuranti”

PARMA, 10 gen. – “Sulla sanità sentiamo tante, troppe parole vuote di chi come Bonaccini vuole raccontare una realtà che non c’è, dove non ci sono problemi. Sappiamo bene che le cose non stanno come dice lui e che, a fianco della cose che funzionano, ci sono tante cose da migliorare. Non funziona tutto bene”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, candidata al Consiglio regionale per Cambiamo! – Popolo della Famiglia. “Per esempio – prosegue – ci sono liste d’attesa lunghissime e ci sono persone che hanno lavorato una vita intera che oggi si trovano a dover spender fior di quattrini per curare problemi dovuti ad un lavoro usurante. Faccio un esempio banale: chi oggi soffre di mal di schiena perchè ha fatto il muratore 40 anni e oggi vive con la pensione e si trova a dover acquistare medicine che il sistema sanitario nazionale non copre non può sostenere da solo tutti i costi. Riteniamo perciò che sia necessario contribuire alle spese mediche per chi ne ha più bisogno. Mi impegnerò quindi a proporre l’istituzione di un regolamento per la concessione di contributi per la compartecipazione alle spese mediche di chi ha sviluppato patologie dovute a lavori usuranti e oggi spende fior di quattrini per curarsi. E’ una proposta concreta che potrà dare un beneficio vero e tangibile a tante persone. Sicuramente gli emiliano ne trarranno più beneficio che dai numeri snocciolati da Bonaccini. Le risorse per finanziare questo progetto saranno reperite dal taglio degli sprechi del sistema sanitario regionale e dalla riduzione dei superstipendi di alcuni dirigenti con la tessera giusta in tasca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *