Nessun rilancio, nessuna proposta per valorizzare il centro storico durante la fiera di San Donnino

19 stand espositivi in meno degli anni in cui l’Ottobre fidentino era un’eccellenza del territorio;  espositori di automobili che addirittura se ne vanno e disertano la domenica clou dell’evento; furti notturni nella bancarelle della piazza!  Ecco, questo il triste risultato dell’incapacità organizzativa di un’Amministrazione che è riuscita nel difficile intento di annullare la Gran Fiera di Borgo san Donnino relegandola a una fiera patronale qualsiasi priva della benché minima attrattiva. Nessun rilancio , nessuna azione e nessuna  proposta atta a valorizzare il centro storico; al contrario scarsa affluenza di pubblico, indotto inesistente con evidenti ripercussioni anche sull’economia e sul commercio locale

Questo  il risultato di cui può vantarsi l’ assessore al Commercio che a ferragosto annunciava con eccessivo ottimismo che la programmazione dell’ottobre fidentino si era già avviata con grande anticipo rispetto al passato e come mai era successo prima.
L’inefficienza e le lentezze organizzative hanno invece  comportato atti di vandalismo e sporcizia  in città con , almeno stando ad alcune informazioni raccolte, autorizzazioni mancanti  e non in ordine !
Nulla di cui meravigliarsi comunque, dal momento che ai primi giorni di ottobre ancora non si conosceva il programma e ancora non era stata presentata la manifestazione ;  questo sì, davvero, mai  era successo prima.
 Francesca Gambarini
Capogruppo Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *