Violenza a Parma, Gambarini (FI): “Perchè il clandestino espulso era ancora in città?”

PARMA, 17 set. – “Perchè era ancora a Parma il clandestino che ha stuprato una ragazza, originaria tra l’altro di Fidenza, l’altra sera? Perchè era libero di spacciare e violentare? Il sistema di gestione delle espulsioni fa acqua da tutte le parti: i governi del Pd hanno fallito su tutti i fronti e i cittadini ne pagano le conseguenze”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia, al Consiglio comunale di Fidenza, dopo l’ennesima storia di droga e violenza, accaduta a Parma. “Di nuovo – prosegue Gambarini – , siamo di fronte ad una brutta storia di droga e violenza a Parma. Ormai, non è più possibile chiudere gli occhi: a giorni il sindaco Pizzarotti incontrerà rappresentanti del ministero. Ecco, faccia presente la situazione e speri che questa volta il Governo tenga in considerazione la nostra città e mandi finalmente più carabinieri. Per anni l’amministrazione comunale e il Governo del Pd hanno trascurato l’emergenza sicurezza nella nostra città ed ora il problema dello spaccio e della violenza non sono più contenibili. E se siamo a questo punto è anche colpa dei sorrisini del sindaco con il suo continuo minimizzare le cose. Mi auguro che la ragazza si riesca a riprendere da questa brutta faccenda. Un grazie ai carabinieri e ai cittadini prontamente intervenuti”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*