Gambarini (Cambiamo!): “Introdurre il quoziente famigliare in tutta la Regione”

Gambarini (Cambiamo!): “Introdurre il quoziente famigliare in tutta la Regione”
PARMA, 4 gen. – In questi giorni si parla tanto di servizi alla persona. Noi, a contrario di altri non parliamo di massimi sistemi, ma vogliamo andare al sodo. Per rendere i servizi accessibili a tutte le famiglie è necessario abbassare le rette e le tariffe in modo che siano davvero a misura di famiglia. Vorremmo perciò andare oltre alle gratuità solo per alcuni e la soluzione concreta e realizzabile c’è: è il quoziente famigliare che nei Comuni dove è stato sperimentato ha dato ottimi risultati. Ci riferiamo per esempio agli esperimenti fatti dal centrodestra negli scorsi a Parma e Fidenza. Se governeremo la Regione ci impegneremo a istituire il quoziente famigliare a livello regionale su servizi per bambini e giovani coppie ma anche per anziani, dai centri diurni alle case protette. Questo è un impegno concreto che voglio prendere perchè cambiare vuol dire anche avere servizi a misura di cittadino che siano accessibili a tutti, non solo ad alcuni”. Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, candidata al Consiglio regionale per Cambiamo! – Popolo della Famiglia.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *